De Magistris punta il Senato: pronto a lasciare in anticipo la carica di Sindaco

Elezioni suppletiveNapoli – Il Sindaco Luigi de Magistris apre le porte al Senato. Il leader del PD Nicola Zingaretti ha chiesto sostegno al governatore De Luca per questa candidatura.

Un’azione che prende piede dalle elezioni suppletive che si terranno oggi a partire dalle ore 10 per i seggi rimasti vacanti di due senatori. Il vuoto sarà colmato a Napoli e a Roma.

In questo modo de Magistris potrebbe abbandonare anzitempo la carica di Sindaco. Le elezioni comunali avverranno infatti soltanto nel 2021.

C’è un forte rischio che questi due vuoti lasciati dal Movimento 5 stelle alla fine vadano a finire nelle mani dell’opposizione. Per questo motivo che c’è stato un summit tra Nicola Zingaretti, Vincenzo De Luca e Luigi de Magistris per trovare un accordo e sostenersi a vicenda affinché questo non accada.

Trovare una soluzione per colmare questo vuoto è una possibilità importante per creare un’unione tra diversi ideologie politiche che abbiano un avversario comune che è l’opposizione. Saranno anche un ottimo banco di prova per le prossime elezioni regionali.

Così il governatore Vincenzo De Luca potrebbe anche sostenere per una volta Luigi de Magistris che vorrebbe candidarsi personalmente o comunque mandare in questa gara uno dei suoi alle regionali.

Ricordiamo innanzitutto che le elezioni suppletive sono delle elezioni che si svolgono in un collegio elettorale. Servono per sostituire un parlamentare eletto col sistema uninominale che sia decaduto dalla carica. In questo caso parliamo tra gli altri dell’ex premier Paolo Gentiloni.

Intanto però il movimento pentastellato esclude, a sorpresa, dalla lista Valeria Ciarambino. Una delle papabili candidate già Consigliere Regionale che avrebbe potuto presentarsi nella sezione napoletana.

Al suo posto è stato iscritto nella lista il rapper famoso per aver cantato la colonna sonora di Gomorra, parliamo di Lucariello. Un nome tra i più conosciuti sul panorama musicale napoletano che da qualche tempo ha deciso di immergersi anche in politica per cercare di superare quei problemi che tratta nelle sue canzoni.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più