Coronavirus, slittano le elezioni regionali previste a maggio: si recupera in autunno

Sei regioni hanno posticipato le elezioni da maggio ad ottobre (manca l’ufficialità) a causa dell’emergenza da Coronavirus. Saltate anche le amministrative di molti comuni.

Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come si previene.

La Campania, così come la Liguria, il Veneto, le Marche, la Toscana, e la Puglia hanno dovuto per forza di cose posticipare le elezioni di maggio 2020. L’emergenza causata dal Coronavirus ha infatti avuto un impatto enorme su tutta la società italiana e mondiale. Basti pensare a tutto ciò che sta accadendo alle industrie e alle imprese che stanno subendo gravi disagi economici.

Ed ancora i campionati di calcio sono stati sospesi, così come tutte le altre attività sportive. Le lezioni scolastiche sono diventate telematiche.

La politica non è da meno. Si rischiano assembramenti, si teme che la gente possa aver paura di andare a votare per non uscire di casa. La priorità ad oggi è solo quella di sconfiggere il Coronavirus.

Quindi per il bene di tutti è stata adottata questa decisione, la cui notizia è stata data da Adnkronos. Sarebbero state altrimenti delle elezioni falsate e dettate dalla paura che bisogna evitare.

Elezioni comunali quindi sospese per un gran numero di comuni della provincia napoletana. Nulla dovrebbe cambiare per quanto riguarda il Comune di Napoli, dato che qui le elezioni sono previste per il 2021.

Potrebbe anche interessarti