Salvini in Campania, foto e abbracci senza mascherina: poi il Covid viene dall’estero

Foto pubblicata sulla pagina Facebook di Matteo Salvini che lo ritrae insieme a due candidate campane

Nella giornata di oggi Matteo Salvini si è recato in Campania per sostenere la candidatura alle regionali di Stefano Caldoro. Potremmo definire il leader della Lega Nord l’uomo delle contraddizioni apparenti: si preoccupa del numero di casi di coronavirus, ma vuole riaprire tutto e subito; punta il dito contro migranti e italiani rientranti dall’estero, ma non mette la mascherina; canta i cori razzisti contro i napoletani e poi viene a cercare i loro voti.

Cambiare idea è legittimo, sosterrà qualcuno: sì, ma non in continuazione e passando dal bianco al nero e viceversa, risponderà qualcun altro. Contraddizioni apparenti dicevamo: tutto serve in realtà a cercare consensi, e chissenefrega della coerenza, delle idee, dei progetti. Perché d’altra parte lavorare quando si possono cavalcare le polemiche, da sciacallo?

Oggi Matteo Salvini è stato come al solito protagonista di foto, video e dirette, tutte rigorosamente senza mascherina né altre protezioni, ignorando anche il distanziamento sociale. Il Covid non esiste, la mascherina non serve a nulla, anzi è addirittura dannosa. No, aspetta: gli italiani in vacanza all’estero e i migranti portano il coronavirus. Quindi esiste? No, anzi sì, solo se si può fare campagna elettorale.

Potrebbe anche interessarti