Lep, il ministro Boccia: finanziamo attraverso il Recovery Fund

lep bocciaIl Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Francesco Boccia, dalla sede del Partito Democratico di Andria insieme alla candidata sindaca Giovanna Bruno e al candidato al consiglio regionale Giovanni Vurchio, ha riportato alla luce la “questione Lep” attraverso la più recente questione “Recovery Fund”.

Si tratta di una questione importante soprattutto per il Mezzogiorno affinché il divario Nord-Sud possa venir colmato. Oltre a tale divario, ci sarebbe da colmare allo stesso modo anche quello tra aree “rurali” e aree urbane da Nord a Sud.

“Le classi politiche che in questi ultimi vent’anni non hanno attuato fino in fondo la Costituzione non definendo i Livelli essenziali delle prestazioni sono imperdonabili; è nostro dovere assoluto dare ai cittadini italiani questa certezza, per questo motivo lo abbiamo previsto nella proposta di disegno di legge quadro sull’autonomia.

“Il Recovery Fund e il lavoro complesso che sta facendo il ministro Amendola in Europa sono un’occasione unica. Bisogna colmare vent’anni di imperdonabili ritardi. Questo per l’azione politica del PD è un punto fermo, finanziamo i Lep attaverso il Recovery fund e colmiamo i divari del Mezzogiorno, delle aree interne e di montagna da nord a sud, rispetto ai territori più sviluppati.

“Oltre alla copertura integrale dei Lep è necessario un fondo di perequazione in grado di garantire, così come ha più volte sottolineato il ministro per il Sud, Peppe Provenzano, il 34% al Mezzogiorno. Finanziamento dei Lep e perequazione infrastrutturale sono il nostro imperativo per ridurre le diseguaglianze nel Paese”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più