Draghi e Mattarella a Sorrento per Verso Sud: il Mezzogiorno “capitale” del Mediterraneo

draghi mattarellaDare al Mezzogiorno un ruolo preminente nel Mediterraneo. Sarà questo, in sostanza, l’argomento del forum Verso Sud che si terrà il 13 e 14 maggio a Sorrento con la presenza di Sergio Mattarella e Mario Draghi, organizzato da The European House – Ambrosetti e dal Ministero per il Sud e la Coesione territoriale.

L’iniziativa ospiterà Ministri, business leader e opinion maker dei Paesi dell’area, per una due giorni di dibattiti e networking che si prefiggono di identificare nuove linee d’azione e proposte concrete per la sponda meridionale del continente europeo. Durante il Forum sarà presentato un “Libro Bianco” sul rilancio del Sud Italia nel quadro europeo e del Mediterraneo.

Cambiare il paradigma di sviluppo strategico del Sud Italia: da macro-area in contrapposizione con il Nord del paese e “fanalino di coda dell’Italia e d’Europa”, a baricentro delle strategie di crescita, competitività e di cooperazione del Mediterraneo, con l’obiettivo di diventare la piattaforma continentale di congiunzione tra Sud e Nord Europa.

È l’ambizione della prima edizione del Forum “Verso Sud: La strategia europea per nuova stagione geopolitica, economica socio-culturale del Mediterraneo – in programma il 13 e 14 maggio a Sorrento (Villa Zagara) realizzato da The European House – Ambrosetti e dal Ministero per il Sud e per la Coesione territoriale e il sostegno del Gruppo FS Italiane, Intesa Sanpaolo, Gruppo MSC e Gruppo Adler.

L’evento è parte di una piattaforma pubblico privata nazionale e internazionale che unisce, in un unico Think Tank, le migliori Istituzioni, imprese e rappresentanti del mondo accademico e della ricerca, per costruire, valorizzare e comunicare una nuova visione mediterranea strategica per l’Italia e l’Europa.

Ministri, business leader e opinion maker dei Paesi dell’area del Mediterraneo presenti a Sorrento si confronteranno sulla base di un primo “Libro Bianco” realizzato per offrire un ampio quadro di riferimento di alta sintesi strategica sulle potenzialità del Sud nel contesto Mediterraneo, individuando gli ambiti e i settori più rilevanti e collegati alle sfide e alle opportunità per cittadini, imprese e Istituzioni. Durante il Forum verrà inoltre presentato un indice di monitoraggio distintivo e complessivo per il posizionamento del Sud Italia rispetto al Mediterraneo.

Gli obiettivi del forum Verso Sud

Sono 8 le aree di focalizzazione per un Sud Italia baricentro delle strategie di crescita e di cooperazione del Mediterraneo al centro del Libro Bianco:

– Il ruolo centrale dell’Economia del Mare per la competitività, attrattività e crescita del Sud Italia e del Mediterraneo;
– I nuovi corridoi energetici e la sfida della green transition come cardini del Mediterraneo del futuro;
– Gli investimenti infrastrutturali e il nuovo modello di valutazione per dispiegarne gli effetti positivi;
– Lo sviluppo del settore turistico a beneficio dei territori, per un Sud più attrattivo Mediterraneo;
– Le specializzazioni produttive nelle nuove catene globali del valore;
– Il Sud Italia come centro di competenze per le Università dell’area Mediterraneo;
– La comunicazione della nuova visione e del nuovo ruolo per il Sud Italia;
– La governance necessaria per realizzare la nuova visione e massimizzarne.

Il Sud presenta enormi potenzialità in alcune aree: è il “serbatoio” di rinnovabili del Paese e può diventare protagonista della green transition e delle nuove rotte dell’energia

I porti del Sud Italia vantano numerosi primati nella movimentazione di passeggeri e nel crocierismo, sia a livello nazionale che internazionale, inoltre ospita un ecosistema di poli industriali e imprese di grandi dimensioni leader nel Paese e nel Mondo con specializzazioni industriali rilevanti e punte di eccellenza nell’high-tech.

Tutto questo patrimonio potrà essere rafforzato dall’iniezione di investimenti infrastrutturali programmati, a partire dal PNRR che prevede un grande impulso per il Sud nei prossimi anni verso la digitalizzazione, la transizione ecologica e le infrastrutture di trasporto ferroviarie sostenibili.

Potrebbe anche interessarti