Video. Buondì Motta, lo spot che ironizza sulla “musica Napoli” e sui neomelodici

Il nuovo spot del Buondì Motta sta facendo discutere non poco. L’azienda ha lanciato recentemente due episodi di una serie di mini-spot, che ironizzano, in modo diverso, sull’intelligenza artificiale e sui suoi effetti a tratti devastanti. Non manca però un riferimento poco felice a Napoli, che viene di fatto identificata con la musica neomelodica.

L’immagine con cui si apre lo spot è quella classica delle pubblicità italiane. Una famiglia composta da madre, padre e due figli (rigorosamente un maschio e una femmina) sono seduti attorno alla tavola per fare colazione. Ma le somiglianze con la famiglia del Mulino Bianco finiscono qui.

Il nucleo familiare della Motta non sembra molto affiatato e sereno, dal momento che deve ritrovarsi a lottare con un terribile assistente personale di nome Enza. Questo dispositivo usa infatti la sua “intelligenza artificiale” non per aiutare i membri della famiglia, ma per porre loro una sola domanda ossessiva: “Come fa una colazione a essere golosa e leggera allo stesso tempo?

In mancanza di una risposta, Enza comincia a fare dispetti ai malcapitati. Nel primo episodio, il dispositivo usa le sue “abilità” per accendere e spegnere le luci di casa a intermittenza. Ma è il secondo episodio quello che ha suscitato sdegno e perplessità, quello in cui l’assistente personale afferma: “Ditemi come può una colazione a essere golosa e leggera allo stesso tempo, oppure… musica Napoli!

E naturalmente parte subito una canzone neomelodica, che fa divertire i bambini e infuriare la mamma. La canzone di sottofondo è irritante, su questo nulla da dire. La domanda che viene da porsi però è questa: per quale motivo la musica napoletana viene identificata solo ed esclusivamente con quella neomelodica?

La conclusione dello spot è eloquente: “Buondì Motta, la colazione golosa e leggera a prova di deficienza artificiale“. Uno slogan che indubbiamente fa sorridere, ma fa anche rabbrividire se si pensa alla pubblicità in cui è inserito. Sembra quasi che ogni occasione sia buona per mostrare i lati più oscuri e/o stravaganti di Napoli, e per fare così della facile ironia.

Per questo motivo anche il Movimento Neoborbonico è intervenuto sullo spot, tramite un post sulla sua Pagina Facebook: “Buondì Motta nel suo spot ironizza su Napoli? Noi ironizziamo sulla loro colazione!”. In primo piano nel video postato un’invitante sfogliatella napoletana, seguita da una semplice scritta: “Colazione ‘deficiente’ o colazione intelligente? #COMPRASUD“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più