Coronavirus. Implora 50 euro, la banca non glieli dà: “Non ho più soldi. Fate schifo”

bari coronavirus 50 euroSiamo a Bari, la situazione è drammatica. È da ieri che fa il giro del web un video che mostra delle immagini girate all’esterno di una banca, in cui alcune persone urlano la propria disperazione perché a causa dell’emergenza coronavirus sono rimaste ormai senza soldi.

Protagonisti sono un uomo e una donna, titolari di un negozio di bomboniere che è stato chiuso l’11 marzo scorso in seguito alle disposizioni del governo. Come riporta il Quotidiano di Bari, essi vivono in casa con la madre di lei, che percepisce una pensione. I due si erano recati in filiali per prelevare alcuni contanti grazie all’accredito anticipato, ma lì hanno scoperto che non c’era alcuna traccia della somma.

LEGGI ANCHE
Coronavirus, dal Cross al Droplet: cosa vogliono dire le parole usate nell'emergenza

A quel punto i due implorano al direttore della banca di accreditare 50 euro: “Tanto ve li riprendete con gli interessi”, gridano. Arriva anche la polizia, chiamata proprio dalla donna, ma non c’è verso di avere quei soldi. I due urlano la propria disperazione, non hanno più neanche i soldi per mangiare.

A un certo punto, per loro fortuna, un uomo di passaggio che ha assistito alla scena prende una banconota da 50 euro dal proprio portafogli e gliela regala. Si tratta di un imprenditore, inconsapevole di essere ripreso: “Negli occhi di quella negoziante ho visto una reale disperazione e non ho potuto far altro che donarle ciò che avevo con me in quel momento. Me ne sono scappato in pochi secondi perché non volevo essere riconosciuto. Non avrei mai immaginato di essere ripreso con un cellulare”.

Potrebbe anche interessarti