Castellammare, il sindaco ignora la decisione del Tar: le scuole restano chiuse

Oggi il Tar si è pronunciato accogliendo il ricorso del Governo contro l’ordinanza della Regione Campania sulla chiusura delle scuole. I magistrati, con decisione immediatamente effettiva, hanno sospeso quanto era stato deciso da Vincenzo De Luca. Va controcorrente il sindaco di Castellammare di Stabia, Gaetano Cimmino, che invece con ordinanza sindacale ha sospeso la didattica in presenza fino al 15 gennaio. Ha anche annunciato una nuova piattaforma per la prenotazione dei vaccini, vista l’aumento di domanda dovuto alle terze dosi e all’obbligo per gli over 50.

Castellammare: le scuole restano chiuse

“La Regione Campania e l’Asl Na 3 Sud  – scrive il sindaco Gaetano Cimmino – ci hanno comunicato che sono 34 i cittadini di Castellammare di Stabia risultati positivi al coronavirus (Covid-19) il 9 gennaio 2022. 9 di essi sta accusando sintomi lievi della malattia. Il totale degli attuali positivi in città è di 1275. Sono stati lavorati complessivamente 439 tamponi per cui la percentuale dei nuovi positivi rispetto ai tamponi effettuati è al 7,7%. 6, invece, i cittadini di Castellammare che hanno sconfitto il coronavirus”.

“Per quanto concerne le scuole, ricordiamo che sarà in vigore fino al 15 gennaio l’ordinanza sindacale n.15 per la sospensione delle attività didattiche in presenza in tutti gli istituti scolastici del territorio comunale. Al momento è in corso una riunione dell’Assessorato alla Pubblica istruzione con i dirigenti scolastici del territorio per fare un nuovo punto della situazione”.

“Sulla questione vaccini e sul punto vaccinale del rione “Moscarella”, nelle prossime ore sarà attivata una nuova piattaforma con la quale sarà possibile nuovamente prenotarsi. Non appena disponibile ne daremo pubblicità”.

“L’Asl Na 3 Sud ha messo a disposizione il Numero Verde 800936630 nell’ambito del progetto “Il sostegno oltre la distanza” per informazioni e supporto psicologico. Il numero di pubblica utilità 1500 è invece stato attivato dal ministero della Salute”.

“Il decreto legge 229 del 30 dicembre 2021 ha introdotto nuove misure urgenti per il contenimento della diffusione dell’epidemia da Covid-19 e disposizioni in materia di sorveglianza sanitaria, tra cui il Green Pass rafforzato e le quarantene. In basso il link per approfondire”.

Potrebbe anche interessarti