Maxi rissa a Ercolano, denunciati 7 ragazzi. Buonajuto: “Ci costituiremo parte civile”

ercolano rissa

La sera della Vigilia di Natale, la città di Ercolano è stata teatro di un episodio vergognoso: una maxi rissa scatenatasi in Piazza Trieste e Trento. Sulla vicenda indagano gli agenti della Polizia Municipale di Ercolano e i carabinieri della compagnia di Torre del Greco, che hanno identificato già 7 presunti responsabili della rissa.

Secondo quanto riporta Il Mattino, si tratterebbe di ragazzi di età compresa tra i 20 e i 29 anni, tutti di Ercolano. Ma le forze dell’ordine non stanno indagando soltanto sulla rissa in Piazza Trieste e Trento: le indagini hanno identificato ben tre episodi del genere, che potrebbero essere collegati tra loro. La prima rissa si sarebbe verificata già nel primo pomeriggio in Corso Italia, e avrebbe richiesto l’intervento dei vigili per disperdere gli aggressori.

A questa sarebbe seguita la rissa della sera della Vigilia, e un successivo scontro non molto lontano da Piazza Trieste. Nella giornata di oggi cominceranno gli interrogatori. Quel che sappiamo è che i presunti responsabili non avevano rinunciato al tradizionale brindisi di Natale, nonostante la zona rossa, e che gli animi erano caldi quando è cominciato lo scontro.

Rissa a Ercolano – il Comune si costituisce parte civile

Nel frattempo, il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto ha annunciato che il Comune si costituirà parte civile nel processo contro i responsabili. “Complimenti alle forze dell’ordine, per le indagini tempestive ed efficaci, ed alla parte sana della città che sta collaborando“, ha scritto Buonajuto sui social.

La città di #Ercolano si indigna ed è questa la risposta più importante alle scene vergognose che abbiamo visto.
Ci costituiremo parte Civile contro questi criminali quando inizierà il processo“.

Complimenti alle forze dell’ordine, per le indagini tempestive ed efficaci, ed alla parte sana della città che sta…

Pubblicato da Ciro Buonajuto su Domenica 27 dicembre 2020

Potrebbe anche interessarti