Contromano sulla Tangenziale di Napoli: Mormile condannato a 20 anni

Aniello-Mormile-Livia-Barbato-contromano-VTNAZ

Napoli – Venti di reclusione, è questa la pena inflitta con il rito abbreviato ad Aniello Mormile, che nel mese di luglio 2015 guidando contromano sulla Tangenziale di Napoli ha causato uno scontro, uccidendo la sua ragazza, Livia Barbato, e Aniello Miranda, padre di famiglia che si stava recando al lavoro, partito da Torre del Greco.

Insoddisfatti della sentenza i parenti dell’imprenditore torrese, i quali hanno rivolto improperi all’imputato, che a loro avviso meritava una condanna più severa. C’è da dire che, in ogni caso, l’imputato che scelga il rito abbreviato può usufruire di uno sconto di pena in virtù di minori garanzie processuali, come è di fatto avvenuto per Mormile.

Potrebbe anche interessarti