Maxi sequestro al porto di Napoli: distrutte tre tonnellate di cozze nocive

cozze sequestrate

Erano pronte a finire sulle tavole dei napoletani le circa tre tonnellate di cozze sequestrate quest’oggi nelle acque antistanti il porto di Napoli. A condurre l’operazione il personale del Quarto Centro Controllo Area Pesca della Direzione Marittima di Napoli in collaborazione con il Nucleo Sommozzatori della Guardia Costiera.

I mitili, sequestrati e distrutti, erano allevati in un impianto di mitilicoltura abusivo nelle acque in prossimità del bacino portuale di Napoli e per questo fortemente inquinati. Ciononostante, le cozze erano pronte per essere immesse sul mercato, ai danni degli ignari consumatori.

Il considerevole quantitativo rinvenuto farebbe pensare ad una vera e propria attività illecita basata sulla noncuranza e il dispregio di qualsiasi normativa sanitaria.

Potrebbe anche interessarti