Startup Competition 2017. A vincere è un’app per cellulari sulla salute. Aiuta la prevenzione

Capri – Startup Competition, il contest con lo scopo di favorire l’incontro tra aziende, startup e investitori, ha avuto luogo nella splendida cornice dell’Hotel Quisisana di Capri durante il 32° Convegno dei Giovani Imprenditori di Confindustria. La commissione composta da Gianluigi Barbato, Gabriella Caputo, Aldo Chetry, Gennaro Claps, Stefano Esposito, Marco Gambardella, Marica Lorusso, Angelo Marra, Salvatore Piro, Maria Sabia, Pasquale Sessa, Marco Summa, Carlo Tarallo, ha assegnato il premio in palio da 10 mila euro a Medical Droid, che ha presentato la nuova app “Carddia”, una startup innovativa per la salute. Novità di quest’anno era l’introduzione dei match con la doppia Call sia per le aziende che per le startup.

Francesco Serravalle – Coordinatore della Commissione di Startup Competition

Ai microfoni di Vesuviolive.it il Coordinatore della Commissione di Startup Competition, Francesco Serravalle ha dichiarato: “Quest’anno abbiamo avuto ottimi risultati, con più di 120 richieste di partecipazione tra startup e aziende. I candidati erano di un ottimo livello e quindi abbiamo deciso di portare al pitch finale 15 proposte e non 10 come avevamo previsto. Un modo per dare la possibilità a più realtà valide di presentare la loro proposta”.

Altra novità di questa edizione è stata quella di collegare le strutture territoriali del movimento Giovani del Mezzogiorno in confronto anche con altre strutture territoriali come i nuovi centri di incubazione e i coworking. La volontà del comitato è quella di mantenere un contatto continuo, tra le realtà del territorio, in modo che il lavoro fatto negli ultimi 15 giorni venga svolto in maniera costante tutto l’anno, in questo modo le singole realtà che organizzano le pitch competition o attività sull’innovazione potranno portare a Capri le startup o le aziende selezionate durante l’anno. A Capri in questi giorni girano tra i 700/1000 imprenditori da tutta Italia quindi è un’ottima vetrina per le nuove aziende e le nuove strartup.

Il coordinatore della commissione Serravalle ha inoltre voluto ringraziare Francesco D’Alema, Presidente comitato interregionale mezzogiorno G.I. e Francesco Palumbo, Presidente G.I. Confindustria Campania che nel discorso di apertura di ieri ha citato l’ottimo lavoro che è stato realizzato dalla Startup Competition. Un ringraziamento motivato anche per la scelta della commissione di puntare sui territori.

Vittorio Ciotola – Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione industriali di Napoli

Soddisfazione anche per il presidente del Gruppo giovani imprenditori dell’Unione industriali di Napoli, Vittorio Ciotola, che in merito a Startup Competition ha dichiarato: “Un evento importante con una grande partecipazione. Abbiamo cercato per la prima volta di matchare chi già fa innovazione con delle nuove Startup già pronte ad entrare sul mercato. Ha vinto Startup “Carddia” ai quali faccio i complimenti, Napoli è sempre pronta a sostenere queste iniziative e siamo felici di aver riscontrato anche quest’anno una risposta così imponente da parte dei giovani che vogliono fare impresa”.

Presentazione di Medical Droid, startup vincitrice

La startup vincitrice è stata Medical Droid, una tecnologia basata su una app per cellulari che senza l’utilizzo di indossabili o sensori aggiuntivi riesce a fornire i dati della presenza di patologie in essere. Medical Droid ha presentato inoltre l’app per cellulari “Carddia” che si occupa delle aritmie. Medical Droid ha realizzato prototipi sulle patologie cardiovascolari come aritmie cardiache. È possibile verificare attraverso l’accelerometro sul cellulare la presenza del morbo di Parkinson o la distinzione tra le malattie respiratorie. L’ideatore Fabio Rebecchi: “Stiamo lavorando ora al calcolo della glicemia, così grazie soltanto al posizionamento del dito posto sulla telecamera del cellulare permette di calcolare la presenza di glucosio senza l’utilizzo di aghi. Per la realizzazione di questa app è stato impegnato un intero anno di lavoro. L’idea è quella di fare prevenzione anche in zone del mondo dove  non viene sostenuta per motivi logistici. Il livello di accuratezza della misurazione è molto alto”.

Tra le 15 startup selezionate c’erano anche delle realtà napoletane come “Authentico”. Un’app per cellulari che riesce grazie alla lettura del codice a barre di un prodotto segnala se il prodotto è italiano o meno. Nel pomeriggio il convegno dei giovani industriali ha avuto anche un ospite d’eccezione, il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi, che dopo una passeggiata tra le vie del centro ha fatto il suo intervento all’interno del teatro dell’Hotel Quisisana.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più