Salvini cancella la visita a Napoli, ma promette per la terza volta: “Più poliziotti”

Matteo Salvini nel pomeriggio di oggi, venerdì 18 gennaio 2019, sarà ad Afragola dove la camorra ha colpito con diversi ordigni nelle ultime settimane, ma il suo ritorno in Campania arriva dopo l’ordigno fatto brillare davanti alla nota pizzeria di Gino Sorbillo, qualche notte fa.

Il ministro dell’Interno, però, si fermerà solo in provincia, ma conta di “incontrare in qualche modo anche Gino Sorbillo, che è stato vittima della vigliacca azione estorsiva dimostrativa“. Le parole di Salvini arrivano tramite le colonne de Il Mattino al quale il ministro ha ribadito anche la sua personale soluzione per estirpare dal capoluogo campano la violenza e la criminalità.

Entro febbraio – spiega Salvini – arriveranno 61 poliziotti. Si aggiungeranno ai 140 che sono già arrivati nei mesi scorsi. De Magistris è un sindaco molto particolare. Si occupi dei cittadini napoletani. Questo governo ha messo soldi e impegno a favore della città di Napoli”. Il Ministro dell’Interno, dunque, ha ribadito per la terza volta la promessa di impiegare più forze dell’ordine in città.

Inoltre, “ci sono 4 milioni di euro per la videosorveglianza nei quartieri napoletani di Sanità, Chiaia, San Ferdinando e nei Decumani. Altri 7 per l’area archeologica di Pompei e 9 per il contrasto delle attività illecite nei porti di Napoli, Salerno e Castellammare“.

Come detto, però, oggi si concentrerà su Afragola dove “la situazione è molto grave” e dove è stata organizzata una marcia anti-camorra. Ma per il ministro non basta: “Va bene gli appelli, le assemblee, ma anche le denunce. Io ci metto i soldi per assicurare quegli strumenti diano effetto concreto alle denunce“.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più