Accordo da 608 milioni per la linea Napoli-Bari: si viaggerà in meno di 2 ore

Un altro importante tassello si è aggiunto alla costruzione della nuova linea Napoli-Bari. Il consorzio formato da Salini Impregilo, Astaldi, Rocksoil, Net Engineering e Alpina si è aggiudicato la gara per i lavori della tratta Apice-Hirpinia. A renderlo noto è Rfi con una nota, evidenziando il valore economico dell’accordo: 608 milioni di euro.

L’appalto prevede la costruzione della stazione Hirpinia, l’armamento ferroviario, tre gallerie naturali e quattro viadotti. Il costo complessivo della linea Napoli-Bari sarà di 6,2 miliardi di euro. “E’ parte integrante del Corridoio ferroviario europeo Ten-T Scandinavia-Mediterraneo – spiega la nota di Rfi -. Ha ottenuto di recente, primo progetto ferroviario al mondo, il massimo livello di certificazione di sostenibilità Envision (Platinum) per il tratto Frasso Telesino-San Lorenzo Maggiore. Nel 2026, alla conclusione dei lavori, sarà possibile andare da Bari a Napoli in 2 ore e fino a Roma in 3 ore, facilitando gli spostamenti fra le tre metropoli“.

Potrebbe anche interessarti