Napoli attende i nuovi treni della Linea 1. De Magistris: “Secondi solo al Giappone”

luigi de magistrisNapoli– Il Sindaco Luigi de Magistris ha fatto visita ai Paesi Baschi per vedere di persona i nuovi treni della linea 1 della metropolitana che il prossimo anno saranno utilizzati nella nostra città. Ci sarà un grande miglioramento, “saremo secondi solo al Giappone“.

Il paragone con il super tecnologico e funzionale Giappone sembra un po’ azzardato, ma di certo c’è tanta volontà di migliorare la propria posizione. I treni di Napoli, così come molte stazioni, sono dissestati. Molte corse vengono soppresse, per non parlare dei problemi legati alle bombe d’acqua che bloccano tutto il sistema. Si aspetterà con ansia quindi il mese di febbraio quando arriverà il primo treno che dovrebbe entrare poi in funzione il prossimo settembre.

Tutto questo dall’anno venturo non ci sarà più. O almeno è ciò che si augurano il Sindaco e tutti i cittadini. Ci saranno infatti 19 nuovi treni, a cui questi verranno aggiunti altri 5 in tempi brevi. E tutti saranno all’avanguardia, comprenderanno tutti i confort dei migliori treni d’Europa: aria condizionata, wi-fi ed aiuti per disabili.

Luigi de Magistris ha lasciato anche altre dichiarazioni a Radio CRC, facendo il punto sui cantieri della città. Queste le sue parole: “I programmi nell’area di Capodichino ci sono ancora, ma i tempi si sono inevitabilmente allungati. Si è già fatta la gara, mancano solamente i fondi. Posso rassicurare tutti che tutte le strade maggiormente dissestate, negli anni 20-21, verranno riparate . Corso Umberto è una delle aree in cui esistono i miglior progetti di riqualificazione. Io faccio il sindaco h24, se facesse le stesse domande a qualche altro sindaco non saprebbe tutte queste cose sulla città che amministra.”

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più