A Milano vanno all’asta i beni dell’eredità di Eduardo De Filippo

Eduardo-De-FilippoL’Asta autunnale de “Il Ponte” a Milano che si terrà il da martedì 22 a giovedì 24 ottobre a Palazzo Crivelli sarà dedicata all’antico in tutte le sue forme. Le stelle dell’asta saranno due importanti collezioni private e beni provenienti dall’eredità del grandissimo Eduardo De Filippo.

Una selezione di arredi dall’abitazione di Eduardo De Filippo si caratterizzano per essere espressione della vita personale e artistica del celebre drammaturgo e attore partenopeo: mobili antichi, dipinti e sculture recuperati nel corso della sua vita in generale o, addirittura, nei teatri che frequentò.

Alcuni esempi dei pezzi all’asta sono una coppia di busti in marmo (stimati tra i 7.000 e gli 8.000 euro); due monumentali coppie di torciere napoletane di inizio Ottocento in bronzo (stimate tra i 2.400 e i 2.600 euro); una coppia di sculture napoletane in legno laccato e scolpito raffiguranti personaggi della commedia in abiti ottocenteschi (stimate tra i 4.500 e i 5.000 euro).

Per quanto riguarda la pittura, saranno all’asta le “nature vive” di Aniello Ascione, tre dipinti di diversa dimensione che rappresentano la parte più importante della selezione. Ci saranno i quadri di scuola napoletana sul gioco delle carte, sulla merenda e sull’arte della conversazione.

Sarà presente addirittura il servizio di posate per trentasei persone in vermeille che si usava, come in tutte le abitazioni della borghesia napoletana, nelle occasioni importanti.

Il fotografo Fabio Donato immortalò proprio quel servizio di posate in una celebre fotografia scattata nella casa di Posillipo di Eduardo nel 1976, durante un pranzo organizzato dal drammaturgo e da sua moglie con la regista norvegese Kirsten Sorlie. Gli ospiti dei De Filippo a quella cena erano un giovane Luca De Filippo, Pupella Maggio, Paolo Ricci e Raimonda Gaetani.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più