Video. Amianto a Villa Russo a Miano: rischio bomba ecologica

villa russoNapoli– La vecchia struttura di Miano, l’ex clinica Villa Russo, è diventata una delle discariche abusive più grandi che si siano mai avute in città. Uno spazio enorme interamente occupato da rifiuti di tutti i tipi, compresi quelli più pericolosi come l’amianto e l’eternit. Situazione simile a quella di Agnano.

Villa Russo era un tempo una clinica. Da molti anni però era chiusa e la gente ha iniziato ad utilizzarla come un contenitore per l’immondizia senza rendersi conto che in qualche tempo si sarebbe convertita in una possibile bomba ecologica. In questa discarica è infatti possibile trovare di tutto, anche grandi carcasse di automobili incendiate, copertoni, ed addirittura lastre di amianto. La discarica è anche ricca di rame, infatti alcune persone lo hanno rubato recandosi in loco.

Ciò che desta maggiore preoccupazione è il fatto che amianto ed eternit sono presenti in grande quantità, e soprattutto, sono presenti in una zona nevralgica della città come Miano. L’area infatti è abitata da oltre 25mila persone ed è a poca distanza dal bosco di Capodimonte.

Il bosco è il più importante polmone della città, ed il rischio di contaminazione da parte di questi rifiuti tossici provocherebbe ingenti danni a tutta la zona rischiando di cadere in un’ulteriore terra dei fuochi.

In questi giorni però non solo la discarica dell’ex Villa Russo è venuta a galla. Infatti anche Posillipo è finito sotto l’occhio del ciclone. Anche nella zona più IN di Napoli sono state trovate delle discariche a cielo aperto, soprattutto nel vecchio deposito ANM ormai in disuso.

Miano e Posillipo, due quartieri così diversi tra loro, così lontani, sono accomunate da questo gravissimo problema dell’emergenza rifiuti. Un problema che al momento sembra irrisolvibile e che necessita di un adeguato miglioramento nelle strutture da parte delle istituzioni. Ma ancora di più necessita l’apporto ed il sostegno della propria città.

Potrebbe anche interessarti