Caso Noemi: processati i fratelli Del Re. Il Pm conferma l’agguato di camorra.

armando del re noemiIl prossimo 28 febbraio si terrà l’udienza preliminare relativa alla richiesta di rinvio a giudizio dei fratelli Del Re: Armando Del Re, 29 anni, e Antonio Del Re, 19 anni. I due saranno processati come i presunti responsabili che nell’agguato camorristico ferirono la piccola Noemi.

Armando è ritenuto dagli inquirenti l’esecutore che puntava ad uccidere Salvatore Nurcaro, invece Antonio sarebbe stato solo un supporto, una spalla nel raid. I due fratelli sono accusati dei reati di tentato omicidio e ricettazione. Il 3 maggio 2019, come tutti ricordano, nell’agguato fu ferita gravemente Noemi. La piccola di 5 anni ha combattuto per diverso tempo tra la vita e la morte nell’ospedale Santobono di Napoli.

La richiesta di rinvio a giudizio, risalente allo scorso 14 gennaio, è stata formulata dalla Dda. I fratelli Del Re furono, però, arrestati lo scorso maggio 2019. L’arresto fu portato a buon fine con l’operazione congiunta delle forze dell’ordine, coordinata dall’ufficio inquirente partenopeo del procuratori Giovanni Melillo. Armando fu fermato in provincia di Siena, mentre andava dal padre detenuto. Altresì, Antonio nella zona di Nola.

L’obiettivo del raid, secondo la Procura Antimafia, era favorire il traffico di droga gestito dal clan Formicola. Incurante delle tante persone in città, Armando del Re sparò numerose volte in piazza, rischiando di uccidere Noemi.

Potrebbe anche interessarti