Coronavirus, parte la didattica online alla Federico II: come funzionerà

Dopo la decisione presa da parte del governo di chiudere scuole e università fino al 15 marzo 2020 a causa del Coronavirus, l’Università degli Studi di Napoli Federico II ha deciso di non fermarsi dinanzi all’emergenza e di attivare i corsi online. Questo per garantire un regolare svolgimento delle attività didattiche, riducendo ulteriormente gli spostamenti degli studenti ed evitando l’affollamento delle aule. La notizia è stata comunicata sul sito dell’ateneo.

“Parte la didattica on line alla Federico II. Nella prossima settimana verrà reso noto il calendario dell’inizio delle lezioni.

L’Ateneo federiciano, in ottemperanza al Decreto del Presidente del Consiglio del 1° marzo 2020, sta attuando tutte le azioni necessarie in modo che le lezioni possano essere seguite in sicurezza.

Si stanno infatti potenziando i sistemi di teledidattica di Ateneo per consentire la fruizione dei corsi a distanza a tutti, per un regolare svolgimento delle attività didattiche in un periodo di limitata mobilità, in modo da ridurre ulteriormente gli spostamenti degli studenti e di evitare l’affollamento delle aule”.

Inoltre il rettore Arturo De Vivo ha affermato, in una intervista rilasciata al CorrieredelMezzogiorno che stanno “producendo in proprio disinfettanti da mettere a disposizione di tutti nei dispenser sistemati da venerdì scorso in ogni sede accademica, e non più soltanto nei bagni”.

Poi prosegue spiegando come funzionerà il sistema dei corsi online: “Le aule sono collegate in rete con una piattaforma che consente al docente di fare lezione davanti a una telecamera e un microfono. Se alla lezione partecipano fino a 250 ragazzi, che devono essere iscritti al sito del docente, sarà possibile adottare una modalità interattiva“.

Online, afferma De Vivo, saranno presenti tutti i corsi del secondo semestre, perché tutte le aule di tutte le sedi sono in rete. Dal centro storico a San Giovanni, dal Policlinico al Politecnico”.

Le lezioni online non rappresentano certo una novità alla Federico II poichè già nel 2007 venne sviluppata una prima piattaforma per la produzione e distribuzione di corsi multimediali ad accesso libero: Federica Weblearning. Oggi è la principale piattaforma pubblica single-university in Europa. Allo stato attuale sul sito sono attivi 400 corsi, sono disponibili 3000 video e 4000 lezioni.

Potrebbe anche interessarti