Abbonamenti per i trasporti in Campania: dal 1 giugno via ai rimborsi

Buone notizie per i pendolari. Dal 1 giugno 2020 gli abbonamenti del mese di marzo saranno oggetto di ristoro. Questi potranno essere sostituiti con un altro mese a scelta dell’utente.

Discorso diverso invece per quelli annuali che invece saranno prorogati per altri 60 giorni. A causa dell’inutilizzo degli stessi causa covid-19 in tantissimi avevano lasciato gli abbonamenti nelle proprie tasche senza poterli usare. Adesso finalmente si è giunti alla giusta decisione che prevede appunto un rimborso. I soldi spesi quindi non andranno persi. La richiesta potrà essere rivolta agli enti Anm o Eav, oppure al Consorzio Unico Campania.

“La decisione è stata assunta dalla Regione Campania e nei prossimi giorni sui siti delle aziende di trasporto e dal Consorzio Unico Campania saranno comunicate le modalità per il recupero. Un ringraziamento particolare va al Presidente Vincenzo De Luca”. Spiegano Luca Cascone, consigliere delegato ai trasporti della Regione Campania e Nino Simeone, presidente della commissione mobilità di Napoli.

Questa una decisione presa a favore delle migliaia di persone che, in un momento già molto delicato dovrebbero anche accollarsi la spesa per il rinnovo. Spesa non esigua per chi in questi mesi non ha lavorato o che magari già non lavorava prima. La mobilità campana ha quindi voluto tendere una mano a chi è in difficoltà.

Notizie più nel dettaglio saranno date nei prossimi giorni consultando il Consorzio Unico Campania o le aziende di trasporto.

Potrebbe anche interessarti