Martina, infermiera al Cardarelli: “Quando dite che il covid non esiste vi farei vivere la nostra vita”

martina infermiera cardarelli
Foto facebook Martina Ricci

Martina Ricci è un’infermiera che lavora all’Ospedale Cardarelli di Napoli e in questi mesi sta combattendo una battaglia molto importante contro il covid. Il suo obbiettivo è aiutare i pazienti, ma le sue paure più grandi sono quelle di contagiarsi e finire lei attaccata ad un respiratore.

La seconda ondata del covid che sta travolgendo il nostro Paese e soprattutto la Campania preoccupa gli addetti ai lavori, soprattutto se questi devono fare i conti con persone che non credono all’esistenza del virus, i così detti “negazionisti”.

Martina, dallo spogliatoio del Cardarelli, scatta una foto dei segni della mascherina che porta in viso per ore e lascia a facebook i suoi pensieri – diventati virali in questi giorni:

Quando dite che il covid non esiste, vi farei assistere ad un nostro turno, con tutti i dispositivi di protezione, che fanno male e fanno sudare, vi farei capire anche solo per un minuto l’ansia che si prova per la paura di non esserti vestita e svestita bene, la paura di non farcela, la paura di non esserti sanificata al meglio…

Vi farei vedere la tristezza dei pazienti che non vedono l’ora di uscire da quest’incubo , vi farei vedere come la vita di altri pazienti nel giro di pochi minuti peggiora e devono essere intubati, vi farei vedere il loro viso con quelle NIV, i loro occhi che implorano aiuto, vi farei tornare a casa come torno io con i segni e con la tristezza per le persone che non hanno resistito.

Vi prego proteggetevi, lavatevi spesso le mani, non togliete mai la mascherina, rispettate le distanze“.

 

Quando dite che il covid non esiste, vi farei assistere ad un nostro turno, con tutti i dispositivi di protezione, che…

Pubblicato da Martina Ricci su Venerdì 23 ottobre 2020

Purtroppo però le persone che pensano che questo virus sia solo frutto dei grandi poteri, che gli infermieri fanno soltanto il loro lavoro e non devono lamentarsi – all’inizio della pandemia erano eroi – stanno aumentando sempre più. Per fortuna le persone coscienti di ciò che stiamo vivendo sono sempre la maggioranza e solo rispettando tutte le norme riusciremo a vincere questa battaglia che dura da quasi un anno.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più