Strade piene a Napoli, De Magistris: “Qualcuno si meraviglia. Sembra il festival della stupidità”

luigi de magistris

Luigi De Magistris, in occasione dell’accensione dell’albero di Natale 2020 tenutasi a Piazza Plebiscito, ha risposto alle domande di alcuni cronisti in merito alla situazione di affollamento che si starebbe verificando in città, in seguito allo spostamento della Campania dalla zona rossa alla zona arancione e alla conseguente riapertura di alcune attività commerciali.

“Spero non si ricominci con la litania della meraviglia di vedere le strade con le persone perché sembra di vivere a momenti il festival della stupidità. La settimana prossima ne vedrete il triplo di gente, se ci sarà la zona gialla ne vedrete il triplo perché le persone escono. Però io vedo il dato positivo che il 95% delle persone ha la mascherina, non sono degli untori e sono persone che rispettano le regole.”

Il Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, ha poi spezzato una lancia a favore della città di Napoli, soprattutto in vista di quanto sta accadendo in altre regioni:

“Se nel DPCM è scritto che in zona arancione si può uscire, le persone escono. Se qualcuno si meraviglia che vede gente per strada è una persona che non ha una quantità di cervello particolarmente ossigenato. Poi se ci sono degli assembramenti particolari, ci saranno le forze di polizia, ma le persone che camminano per strada non è assembramento. È camminamento per le strade della città e questo accade a Napoli, a Riccione, a Bologna.”

La Campania, infatti, potrebbe presto diventare di nuovo zona gialla, se il calo dei contagi mantenesse questo andamento.  Il valore dell’Rt, che indica il tasso di contagiosità del virus e relativo al periodo 18 novembre-1 dicembre, sarebbe sceso per la Campania a 0.71, mentre il numero di positivi e di pazienti ricoverati registrato dai bollettini giornalieri è stabilmente in calo. Non resta dunque che attendere le prossime decisioni che spetteranno al Governo in merito anche alla riapertura di tutte le altre attività commerciali come ristoranti e bar.

Potrebbe anche interessarti