Elezioni a Napoli, il 3 e 4 ottobre si decide il prossimo sindaco: come si vota

napoli come si votaNapoli – come si vota alle prossime elezioni. Manco pochissimo alle elezioni per il nuovo sindaco di Napoli. Domenica 3 e lunedì 4 ottobre i cittadini napoletani saranno tenuti ad esprimere il proprio voto e decidere quale sarà il governo che vorrà a capo della propria città per i prossimi anni. L’ eventuale turno di ballottaggio si svolgerà nei giorni di domenica 17 ottobre e di lunedì 18 ottobre 2021.

Insieme al sindaco verranno eletti anche il Consiglio comunale, i presidenti e i consigli delle 10 municipalità di Napoli. Le urne saranno aperte domenica dalle 7 alle 23 e lunedì dalle 7 alle 15. Per esercitare il diritto di voto, l’elettore deve esibire la tessera elettorale, insieme ad un documento di riconoscimento. Per accedere ai seggi sarà obbligatorio l’uso della mascherina. Per tutti i dubbi, consultare il sito del Comune.

Amministrative 2021 a Napoli – come si vota

L’elezione del Sindaco e dei 40 consiglieri comunali  – sulla scheda azzurra – può avvenire con diverse modalità:

  • L’elettore potrà esprimere una preferenza per il candidato Sindaco e per una delle liste a lui collegate;
  • Sarà possibile votare solo per una delle liste e la preferenza sarà attribuita anche al candidato sindaco collegato;
  • Si potrà scegliere solo un candidato sindaco ed in questo caso il voto non sarà attribuito a nessuna delle liste a lui collegate;
  • È possibile inoltre esercitare un voto disgiunto, votando cioè per un candidato sindaco e per una lista a lui non collegata.

L’elettore può inoltre esprimere uno o due voti di preferenza per i candidati al consiglio comunale scrivendo, sulle apposite righe alla destra del contrassegno di lista, il cognome del candidato o dei due candidati scelti. In caso di doppia preferenza, il genere dei candidati prescelti dovrà essere diverso, pena l’annullamento della seconda preferenza.

Per votare alle Municipalità si utilizza la scheda arancione.

  • Se si vota per una lista si vota anche per il candidato Presidente.
  • Non si può votare il presidente disgiunto.
  • È possibile esprimere una seconda preferenza per il candidato consigliere alla Municipalità, purché sia nella stessa lista e di sesso diverso dalla prima.
  • Non si possono votare due maschi né due donne, né della stessa lista né di liste diverse, si annullerebbe voto.
  • L’indicazione di voto apposta sul nominativo del candidato alla carica di Presidente o sul rettangolo che contiene il nominativo stesso vale solo come voto per il candidato Presidente, esclusa ogni attribuzione di voto alla lista o alle liste collegate.
  • È proclamato eletto Presidente il candidato alla carica che ottiene il maggior numero di voti validi. In caso di parità è proclamato eletto il più anziano di età.

Potrebbe anche interessarti