Orrore a Torre Annunziata, violenta la moglie e uccide i cani: “Sono posseduti”

Torre Annunziata È raccapricciante quanto accaduto a una donna nella città oplontina, costretta a subire per anni la violenza del proprio marito per difendere i figli. La polizia ha arrestato un uomo di 37 anni che ha più volte stuprato la consorte, la quale restava in silenzio e sopportava poiché nella stessa stanza dormivano i figli.

Le forze dell’ordine sono intervenute solo grazie ad una segnalazione dei vicini, allarmati da una lite in cui l’uomo urlava e picchiava la moglie con qualsiasi oggetto che avesse a disposizione. Alla polizia la donna ha raccontato tutto. Il 37enne è un uomo violento, spesso sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, e patologicamente geloso, tanto da rendere la vita impossibile alla moglie ed uccidere i cani per dispetto con la scusa che fossero posseduti dal diavolo.

L’uomo è stato arrestato ma adesso è ai domiciliari presso l’abitazione di sua madre. È accusato di maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale, lesioni aggravate e uccisione di animali. La notizia è riportate dalle agenzie.