Da 20 anni di carcere alla scrittura: la bellissima storia di Luigi, ex galeotto torrese

Una bellissima storia di redenzione e di riscatto quella di Luigi Sorrentino, giovane torrese che ha passato 20 anni della sua vita in carcere.

Ieri sera presso i locali parrocchiali della Comunità di Santa Maria del Popolo di Torre del Greco si è svolta la presentazione del volume “l”Amore libera l’anima”.

Narra la storia di un giovane, autore di ben diciassette rapine, Luigi Sorrentino di 41anni, che ha trascorso quasi vent’anni di carcere, in vari istituti di pena.

Parole di speranza e di fiducia sono state espresse dal parroco don Rosario Borrelli, mentre il giornalista Michele Vespasiano, che ha seguito la redazione del volume quando il Sorrentino era detenuto nella casa penitenziaria di Sant’Angelo dei Lombardi, ha espresso alcune considerazioni sulla figura di un giovane detenuto che grazie a volontari e a gente che gli è stata vicino, è passato alla riva di una vita diventata poi gioiosa.

Sorrentino, è intervenuto alla fine con voce emozionata, raccontando che la sua esperienza può riguardare tutti.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più