Coronavirus, 30 commercianti torresi chiudono: “Vince il senso di responsabilità”

coronavirus torre del greco negozi chiusiTorre del Greco I membri dell’Associazione Commercianti Torresi scelgono di chiudere le proprie attività per fronteggiare il problema coronavirus. A riferirlo è il presidente Gianmarco Del Prato, il quale ha spiegato che si tratta di una decisione dettata dal senso di responsabilità e dal buonsenso. L’Italia intera, infatti, sta vivendo una situazione che potrebbe diventare drammatica, perciò ogni cittadino è chiamato a fare la propria parte. Queste le sue dichiarazioni:

“Viste le varie ordinanze e l’hashtag #ioresto a casa abbiamo deciso di chiudere le nostre attività per due motivi:

“1) quello personale, perché rischiamo di ammalarci, far ammalare il nostro personale, le nostre famiglie oltre che essere potenziali untori, non sapendo chi può varcare la nostra porta;
2) quello economico, perché con le giuste restrizioni e raccomandazioni a non uscire giustamente non ci sono clienti in strada.

“In questo periodo di chiusura provvederemo a sanificare i nostri ambienti per riaprire e fornire ai nostri clienti un’esperienza di shopping sicura. In breve, semplicemente, non ci arrendiamo al virus, ma il nostro senso di responsabilità nei confronti del prossimo vince tra i pro e i contro, visto il problema in cui versa la sanità nazionale, per non citare quella regionale/comunale. Dunque non vorremmo mai che si dovesse scegliere a chi dare priorità nelle cure.

Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come si previene

“Aspetto personalmente di conoscere la manovra economica, sperando in aiuti su tutti i fronti alle pmi, piegate da un momento già difficile e schiacciate dallo stallo di questa nuova crisi. Resteranno aperti generi di prima necessità e tabaccherie.

“Si tratta di una decisione che riguarda la quasi totalità degli associati. Tra questa sera e domani mattina circa 30 attività abbasseranno le saracinesche”.

Potrebbe anche interessarti