Torre del Greco, chiedono il pizzo a un bar con una tanica di benzina: arrestati

A Torre del Greco questa mattina i carabinieri hanno effettuato due arresti per tentata estorsione. Dalle indagini è infatti emerso che due uomini avrebbero indirizzato minacce a un bar della zona.

I Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Torre del Greco hanno arrestato, in esecuzione di un provvedimento emesso dal Tribunale di Napoli su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, due pregiudicati.

Si tratta di un 35enne, D.L., e di un 46enne, M.S. Gli arresti sono stati eseguiti poiché i due uomini sono ritenuti gravemente indiziati del reato di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso nei confronti di un imprenditore di Torre del Greco.

Le indagini hanno permesso di ricostruire nei dettagli la minaccia estorsiva, avvenuta il 14 luglio scorso. In quel giorno gli arrestati avrebbero minacciato i dipendenti di un bar di Torre del Greco, lasciando addirittura una tanica di benzina sul bancone.

I due avrebbero portato avanti la minaccia al fine di indurre l’imprenditore a pagare una quota estorsiva. Adesso D.L. e M.S. sono detenuti in carcere e in attesa di giudizio.

Potrebbe anche interessarti