I morzelletti cilentani: un tempo dolce per matrimoni, oggi ottimo a qualsiasi ora

Foto di: food_love_law – Instagram

Per la nostra rubrica di cucina, Vesuviolive.it propone una ricetta dolce, facile e gustosa, i murzulletti, morzelletti o morselletti, tipici biscotti alle mandorle chiamati appunto anche “viscuotti ccu ‘i mènule” (biscotti con le mandorle). Tipici del Cilento precisamente di Castellabate in passato venivano preparati per le occasioni importanti come i matrimoni, oggi sono diventati tipici biscotti da prima colazione, ma ottimi anche a qualsiasi ora. Per la forma e gli ingredienti adoperati ricordano molto i classici Cantucci toscani o i Quaresimali napoletani.

Il nome ha due possibili origini quella francese morceau, cioè boccone, oppure legata alla definizione “morzare”, cioè tagliare il biscotto dal filone intero già cotto. Gli ingredienti sono quelli semplici: farina, zucchero, strutto (o burro nelle versioni moderne), uova, latte, mandorle, ammoniaca per dolci e un pizzico di sale. Di questi gustosissimi biscotti ne esiste una variante al miele, in questo caso va a sostituire le mandorle, per chi vuole donare al biscotto un sapore più delicato.

Ingredienti per 1 kg di murzulletti alle mandorle:
1 kg di farina 00
500 g di zucchero
6 uova
200 g di burro a temperatura ambiente
Un pizzico di sale
Buccia di un limone grattugiato
2 cucchiai di liquore Strega (se si preferisce)
35 g di ammoniaca
2 cucchiai di latte tiepido (per sciogliere l’ammoniaca)
200 g di mandorle (oppure gocce di cioccolato o canditi a pezzettini)

Procedimento:
Si comincia con il disporre la farina a fontana su una spianatoia. Aggiungere, al centro, lo zucchero, le uova, l’ammoniaca per dolci sciolta nel latte tiepido, un pizzico di sale, la buccia di limone, il burro tagliato a pezzettini a temperatura ambiente e impastare velocemente. Si continua aggiungendo le mandorle.

Preriscaldare il forno a 180°C e fare dei lunghi filoncini cilindrici non troppo spessi che andranno spennellati con acqua o latte e infornati in una teglia (due filoncini per teglia) su carta forno per circa 15 minuti, a metà forno.

Una volta sfornati, tagliare i filoncini ancora caldi in diagonale. Disporli nuovamente sulla teglia, con lato tagliato verso l’alto, con carta forno e infornare nuovamente a 120°C per 10 minuti.

Conservare in luogo fresco ed asciutto, meglio ancora se in bustine per alimenti.

Buon appetito!

Seguici anche su Facebook: Cucina Vesuviolive.it