Jorit è libero: lo street artist arrestato a Betlemme era lì per un murale

Foto di npmpparty

Jorit è stato liberato. Il famoso street artist napoletano era stato fermato dalla polizia di Betlemme nella serata di sabato, insieme ad un altro italiano. Jorit si trovava lì per completare un murale dedicato ad una giovanissima attivista palestinese Ahed Tamimi, incarcerata per aver schiaffeggiato due soldati israeliani. Per questo gesto, mosso dall’intento di evitare una strage in quanto i soldati avrebbero voluto sparare su una folla di manifestanti, ha dovuto scontare 8 mesi di carcere. Solo ieri è stata scarcerata.

Stesso giorno in cui anche Jorit, dopo 24 ore circa di fermo, è stato rilasciato ed è tornato un uomo libero. La notizia del suo arresto ha mobilitato tutti. Nella mattinata di ieri a Napoli si è tenuto anche un presidio a Piazza Municipio per chiedere l’immediata liberazione dell’artista. Tanti sono stati anche i messaggi di solidarietà da parte di artisti, attori e uomini politici.

Per fortuna tutto è terminato con un lieto fine. Jorit è stato liberato commentando con un: “Grazie a tutti voi”, il grande appoggio e la grande mobilitazione di tutti coloro che hanno pregato per la sua liberazione.

Potrebbe anche interessarti