Ospedale del Mare, reparto chiuso per una festa: revocato l’incarico al primario

Mario Forlenza, direttore generale della Asl Napoli 1, ha comunicato la revoca dell’incarico per Francesco Pignatelli, il neo primario del reparto di Chirurgia Vascolare dell’Ospedale del Mare, chiuso interamente per permettere allo staff sanitario di partecipare alla festa della sua nomina.

Tutto è partito dalla denuncia del consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli che portò subito alla sospensione a tempo indeterminato del primario. Tanta l’indignazione per una faccenda che ha macchiato ulteriormente la già complessa situazione sanitaria regionale e che ha richiesto l’intervento del Ministero. Infatti, Giulia Grillo, Ministro della Salute, ha prima inviato i Nas per fare chiarezza, e poi si è recata lei stessa all’Ospedale del Mare.

Il provvedimento definitivo arriva dopo che Forlenza ha preso atto dei risultati delle indagini interne, dopo aver comunque incontrato il primario incolpato che ha giustificato lo spostamento di quattro pazienti in altro reparto per “assicurare la continuità assistenziale” a causa delle “notevoli criticità per la copertura dei turni del personale infermieristico“. L’unico errore che Pignatelli ritiene di aver commesso è quello di non aver avvertito i suoi superiori, ma la cosa non trova d’accordo gli stessi che, sempre come da indagini, hanno verificato che nella notte in questione, nonostante fosse prevista la reperibilità di due medici, nessuno era in servizio perché posti fuori turno o in ferie o in malattia.

Una cosa, quindi, organizzata ad hoc e non casuale per la direzione che parla di “responsabilità gravi a carico del dottor Francesco Pignatelli, atteso che le giustifiche addotte non sembrano aver convinto che quanto accaduto sia avvenuto per ‘pura coincidenza’ e non invece, come sembra, preordinato per la concomitanza dei festeggiamenti per l’incarico ricevuto“.

Potrebbe anche interessarti