Santobono, operato il piccolo Giuliano: 6 ore di intervento per una grave forma di peritonite

Foto sindaco Antonello Velardi

La comunità di Marcianise continua a pregare per il piccolo Giuliano, il bimbo affetto da gravi patologie che è stato ricoverato d’urgenza all’ospedale Santobono di Napoli: il piccolo è stato operato ma la prognosi resta riservata. A renderlo noto è il sindaco Antonello Velardi nonché suo tutore.

Marcianise, Giuliano è stato operato

Giuliano, conosciuto come ‘figlio di tutta Marcianise’ per esser stato abbandonato dalla nascita e preso in carico all’interno di un centro specializzato, a seguito di una crisi respiratoria è stato trasferito al nosocomio partenopeo. Una situazione che ha compromesso ulteriormente il suo quadro clinico già complicato.

A seguito dell’intervento il primo cittadino, nella serata di ieri, ha aggiornato sulle sue condizioni di salute: “Il nostro Giuliano è stato operato fino a poco fa. L’intervento è durato quasi sei ore, i medici ci hanno appena spiegato che è andata bene ma la prognosi resta riservata”.

“I chirurghi sono dovuti intervenire non per le difficoltà respiratorie che erano una conseguenza non la causa, piuttosto per una forma seria di peritonite causata dalle particolari conformazioni dell’apparato digerente. Le condizioni complessive del bambino, come ben sappiamo, sono molto precarie”.

Giuliano attualmente è ricoverato nella rianimazione pediatrica dell’ospedale Santobono. Durante l’intervento non è stato lasciato solo: un volontario di Marcianise è rimasto con lui sul posto per tutto il tempo. In attesa di ulteriori notizie il primo cittadino conclude sottolineando: Il decorso post operatorio non è semplice. Giuliano ha dimostrato anche stavolta di essere un grande lottatore. Siamo tutti ammirati dalla sua forza. Lo stanno aiutando le vostre preghiere”.

Potrebbe anche interessarti