Santa Maria Capua Vetere, raccolta oltre una tonnellata di beni per l’Ucraina

“Paninoputeca”, un locale sito in Piazza Mazzini a Santa Maria C.V. nei giorni scorsi è stato il fulcro di una lodevole iniziativa di beneficenza a favore dei cittadini ucraini in fuga dalla guerra. In appena un giorno e mezzo sono stati raccolti oltre una tonnellata di beni di prima necessità da spedire alle donne e ai bambini scappati dal loro Paese e ospitati in una tendostruttura al confine con la Polonia.

Santa Maria Capua Vetere, raccolta di beni per gli ucraini

L’idea di fare questa raccolta è nata grazie a Mila, donna ucraina residente in città da quindici anni. Era da poco giunta la notizia dell’attacco russo all’Ucraina e in un momento di disperazione Mila ha deciso di fare qualcosa per aiutare la sua gente.

Mila, la mia amica ha il figlio lì, era disperata. – racconta Carmine Vastano titolare di Paninoputeca – Da questi pianti le è venuta l’idea di chiamare conoscenti ucraini per cercare di fare qualcosa. Ha contattato una sua amica a Varsavia, in Polonia, che conosce un’altra donna che sta alla frontiera dove sbarcano i rifugiati. Lei ci disse che lì erano già senza viveri ed era appena il terzo giorno di guerra“.

Così ci mandano un furgone da lì – prosegue – e insieme a Mila organizziamo questa raccolta, grazie anche ad una sua amica napoletana. Il sindaco di quella cittadina ci fa avere una lista dei generi che servono, vestiti per bambini, cibo, scatolame, ecc“.

La grande solidarietà dei sammaritani

Tramite il tam tam sui social – continua Carmine – riusciamo ad arrivare così ai tanti sammaritani che in meno di un giorno e mezzo hanno dimostrato una solidarietà grandissima, abbiamo raccolto quasi una tonnellata e mezzo di roba. Ancora oggi la gente mi chiama e vuole aiutare. Non lo credevamo“.

Abbiamo avuto la telefonata da lì di mamme che piangevano. – conclude commosso Carmine – Hanno ricevuto scarpe per i loro bimbi e vestitini. Non avevano nulla. Volevano ringraziarci ma era difficile comunicare perché non parlavano in italiano“.

Potrebbe anche interessarti