Caserta, daspo urbano e denuncia per 14 minori: avevano picchiato violentemente due coetanei

daspo urbanoSono stati identificati e denunciati 14 minori che avevano picchiato due coetanei. I giovani sono stati individuati dalla Polizia Stato di Caserta e sono responsabili, in concorso tra loro, dei reati di minacce e lesioni aggravate ai danni di altri due giovanissimi, un ragazzo e una ragazza.

CASERTA, 14 MINORI PICCHIANO DUE COETANEI: DASPO URBANO

Come reso noto dalle forze dell’ordine, l’episodio è avvenuto lo scorso 20 febbraio a Capodrise, in provincia di Caserta.

Un gruppo di ragazzi attiravano all’esterno di una pizzeria, sita in quella via Dante un giovane, il quale, a seguito di un diverbio intercorso con alcuni di loro, veniva violentemente malmenato. Nella stessa serata sempre in Capodrise, nei pressi della Chiesa di S. Andrea, il gruppo aggrediva con veemenza una ragazza, accusata dagli stessi di aver ripreso con il proprio telefonino l’episodio delittuoso avvenuto poco prima in quella via Dante. Gli agenti della Squadra Investigativa del Commissariato di P.S. di Marcianise intraprendevano immediatamente una serrata attività investigativa e, grazie anche alle immagini riprese dal circuito di videosorveglianza comunale, riuscivano ad individuare gli autori delle azioni criminose e segnalarli alle competenti Autorità. Inoltre, nei confronti degli stessi veniva avviata la procedura amministrativa per l’adozione del provvedimento del “Daspo Urbano”.

Il DASPO urbano è un divieto di accesso indirizzato ad una singola persona in alcune zone su ordine del Questore. Esso consiste in una misura amministrativa introdotta con il decreto Minniti del 2017 e modificata con i decreti sicurezza del 2018 e del 202o. Sulla scia del più noto Daspo sportivo, quello urbano vieta a singole persone di accedere in determinati luoghi e consiste anche in una sanzione pecuniaria. Con l’aggiornamento nel 2020, anche la polizia urbana ha la possibilità di ampliare il numero dei luoghi pubblici ove può essere applicata la misura in oggetto.

VIOLENZA ANCHE AD AVELLINO

Purtroppo in Campania e nel resto d’Italia negli ultimi mesi si stanno moltiplicando gli episodi di violenza tra giovanissimi. Ad Avellino durante una rissa, un giovane è stato ricoverato in ospedale perché uno dei colpi incassati gli avrebbe provocato un’emorragia interna.

Potrebbe anche interessarti