Camorra e altarini: abbattute due cappelle votive abusive a Napoli

cappella votiva 1Continua l’impegno nella città di Napoli per la rimozione di altari e cappelle votive abusivi. Si tratta di costruzioni che, spesso, più che a un sentimento genuino di fede possono essere ricondotte ad una sorta di “culto” di persone scomparse che in vita hanno avuto a che fare con la criminalità organizzata, oppure che purtroppo hanno commesso degli sbagli. Così, per evitare che vengano viste come personaggi da ammirare, l’amministrazione e le autorità stanno pian piano smantellando ogni costruzione “equivoca”.

Cappelle votive abusive: continuano gli abbattimenti a Napoli

Questa volta la Polizia Locale di Napoli con personale della U.O. Tutela Edilizia insieme a personale dell’Arma dei Carabinieri e dell’Ordine Pubbico della Questura sono intervenuti in Via Onorato Fava e in Via Lorenzo Giusso al fine di eseguire la demolizione di due cappelle votive abusive oggetto di procedimenti penali presso la Procura della Repubblica di Napoli. Nella mattinata, nella stessa zona, era avvenuta un’altra demolizione riconducibile al clan Contini.

Le attività di demolizione sono state eseguite in Via Fava con l’ausilio di addetti di Acer (ex Iacp) e di Napoli Servizi in Via Lorenzo Giusso. Le attività di ripristino dello stato dei luoghi hanno avuto termine alle 14.30.

Potrebbe anche interessarti