Baglioni domani sera al San Carlo: “Sul palco ho l’obbligo di non deludere”

baglioni san carloC’è grande attesa per il concerto spettacolo di Claudio Baglioni che si terrà domani sera al teatro San Carlo di Napoli con inizio alle 21. I biglietti infatti (che oscillano dai 150 euro della platea, ai posti solo ascolto a 79 euro) sono andati sold out in appena sei minuti. Su internet è possibile trovare i tagliandi ad un prezzo esorbitante: anche mille euro per vedere l’esibizione dell’ex conduttore di Sanremo.

ATTESA PER BAGLIONI AL SAN CARLO

Baglioni ha messo in scena ‘Dodici note solo tour‘ partendo dal Teatro dell’Opera di Roma, uno spettacolo unico che unisce la sua voce, il pianoforte e altri strumenti (come il piano elettrico e la clavinova) con le composizioni più preziose del suo repertorio, protagoniste di un affascinante racconto in musica, suoni e parole. Ad essere scelti 50 tra i teatri lirici e di tradizione più prestigiosi del Belpaese e tra questi non poteva mancare il San Carlo. Suo padre lo voleva pugile, a sua mamma invece disse di volersi fare prete. Per fortuna poi sono arrivati brani come ‘Questo piccolo grande amore’, ‘Porta Portese?, ‘E tu’, solo per citarne alcuni. Una carriera costellata di successi che ancora non è destinata a finire.

LE PAROLE DEL CANTANTE

In un’intervista a IlMattino, Baglioni spiega:

Alcune canzoni hanno il passaporto del tempo, altre non potrebbero essere state scritte oggi. Ma in questo tour ogni sera è dura fare la scaletta, anche se tiro lungo. Da una parte ci sono i pezzi cardinali, quelli più popolari, quelli entrati nella memoria collettiva, dall’altra la voglia di frequentare un repertorio meno consueto. Nonostante i 50 e passa anni di carriera, ogni sera mi sembra di raccogliere una nuova sfida. Questo perché sul palco si lotta, si combatte col proprio successo e con l’obbligo di non deludere, cercando di non diventare la parodia di sé stessi perché per un suonatore finire suonato è la peggiore delle vergogne“.

Il suo amore per Napoli è sempre stato molto forte, in passato dichiarò:

Vedi Napoli e poi muori. E infatti ho chiuso gli occhi e non l’ho voluta vedere mentre andavo via per non morire di nostalgia“.

Potrebbe anche interessarti