Eav, scavalca per non pagare biglietto e si rompe un piede: finisce in Ospedale

scavalca bigliettoDa mesi il presidente dell’Eav, Umberto de Gregorio, denuncia sul suo profilo social tutti i casi di persone che non vogliono pagare il biglietto o che ostacolano la normale circolazione dei treni. Un modo per sottolineare come spesso i disagi nei trasporti siano dovuti anche alla cattiva condotta di chi ne usufruisce.

SCAVALCA PER NON PAGARE IL BIGLIETTO E SI ROMPE UN PIEDE

L’ultimo caso riguarda tre extracomunitari che hanno scavalcato delle barriere per immettersi direttamente in stazione a Napoli, nella fermata di Via Gianturco nei pressi di Piazza Garibaldi. Uno di loro però facendo questo si è ferito richiedendo anche l’intervento dell’ambulanza. Queste le parole del numero uno dell’Ente Autonomo del Volturno:

EAV – GALILEO FERRARIS- si rompe la gamba per non pagare il biglietto.
Alle 7,30 circa tre ragazzi extracomunitari scavalcano una rete di recinzione all’altezza dell’hotel Ramada per accedere ai treni abusivamente e non pagare il biglietto. Uno di loro, durante quest’azione, si ferisce ad una gamba e quindi viene richiesto l’intervento Sanitario e la presenza delle Forze dell’Ordine. Una volta sul luogo, l’ambulanza ritiene di dover portare in Ospedale l’extracomunitario ferito per una presunta frattura al piede, mentre la Polizia riscontra la clandestinità dei soggetti che vengono trovati senza documenti e quindi portati in questura… Insomma, ci vorrebbe l’esercito lungo tutta la linea…

I PRECEDENTI

A Aprile de Gregorio aveva postato la storia di un uomo che camminava avanti e indietro sui binari della Circumvesuviana bloccando la circolazione dei treni. Il presidente ci era andato giù pesante:

“Follia sua o della nostra società che gli consente di stare fuori di testa e liberamente interrompere un servizio pubblico?”.

Potrebbe anche interessarti