Napoli, arrivano 2 milioni dal Ministero della Cultura per spettacoli dal vivo in ogni quartiere

napoli cultura spettacoli
Immagine di repertorio

Napoli è ricca di storia e cultura. Lo sa bene Il Ministero della Cultura guidato da Dario Franceschini che ha deciso di promuovere proprio nel capoluogo partenopeo il 16 e 17 giugno la Conferenza dei Ministri della Cultura del Mediterraneo, che accoglierà oltre 40 Delegazioni composte da più di 100 rappresentanti dei Paesi del Mediterraneo, delle Istituzioni europee competenti, delle Organizzazioni Internazionali e delle Organizzazioni Non Governative di maggior rilievo nel settore della collaborazione culturale.

NAPOLI, SPETTACOLI DAL VIVO IN OGNI QUARTIERE

Il vertice ha l’obiettivo di elevare a priorità strategica la diplomazia culturale in una regione cruciale per gli equilibri globali, e di sviluppare azioni volte a tutelare e promuovere la cultura nella regione euromediterranea quale strumento di pace, di dialogo e di innovazione, attraverso l’iniziativa di Napoli per la collaborazione culturale nel Mediterraneo. I lavori verranno ospitati nella prestigiosa cornice di Palazzo Reale e del Teatro di San Carlo di Napoli. Inoltre, come reso noto in un comunicato dal sindaco di Napoli Gaetano Manfredi sono 2 i milioni che arriveranno in città:

Via libera della Direzione Generale Spettacolo del Ministero della Cultura alla proposta progettuale del Comune di Napoli per realizzare attività a carattere professionale nel campo dello spettacolo dal vivo. Il Ministero ha attribuito alla città di Napoli la somma di € 1.920.281,53 per la concessione di contributi a favore di progetti di attività di spettacolo dal vivo destinati ad assicurare l’inclusione sociale, il riequilibrio territoriale e con essi la tutela occupazionale, nonché a valorizzare il patrimonio culturale materiale e immateriale nelle aree periferiche della città, come disciplinato dall’Accordo di Programma sottoscritto tra Ministero e Amministrazione comunale nel mese di aprile. L’avviso pubblico per la selezione delle proposte sarà pubblicato a seguito dell’approvazione del Bilancio di previsione da parte del Consiglio comunale.

L’obiettivo della giunta Manfredi è riequilibrare l’offerta culturale di spettacolo dal vivo sul territorio, soprattutto valorizzando chi opera da anni nelle periferie sostenendo la “delocalizzazione” di iniziative di qualità al di fuori del centro cittadino, anche con la finalità di incidere sul contesto socioeconomico del territorio di riferimento, di scoprirne o riscoprirne il patrimonio artistico, di coinvolgere un pubblico non abituale e di dare continuità alle attività proposte, lasciando un segno sul territorio che duri oltre la singola performance. I beneficiari saranno individuati tra gli organismi finanziati nell’ambito del Fondo Unico per lo Spettacolo o tra gli organismi professionali operanti nel settore dello spettacolo dal vivo da almeno tre anni“.

IL PROGRAMMA DELLA CONF DEI MINISTRI DELLA CULTURA:

Il programma prevede una due giorni ricca di eventi:

GIOVEDÌ 16 GIUGNO
ore 18:30 – Accoglienza delle delegazioni
ore 19:00 – Cerimonia di Apertura
a seguire – Concerto dell’Orchestra del Teatro di San Carlo diretta dal Maestro Riccardo Frizza.

VENERDÌ 17 GIUGNO
ore 10:30 – apertura della sessione plenaria delle delegazioni
ore 11:00 – prima sessione “Cultura, una risorsa per la pace e sicurezza”
ore 12:20 – seconda sessione “Cultura, motore e fattore abilitante per lo sviluppo sostenibile e la transizione verde”
ore 13:40 – sospensione dei lavori
ore 14:40 – terza sessione “Cultura, un mondo in transizione”
ore 16:00 – conclusioni
ore 16:30 – Conferenza Stampa finale

Potrebbe anche interessarti