Le mascherine a Messa non sono più obbligatorie: il messaggio della Diocesi di Napoli

 

Le mascherine a Messa non sono più obbligatorie. A dirlo è la Diocesi di Napoli che ha pubblicato il testo della Lettera inviata dalla Presidenza della CEI ai Vescovi contenente alcuni consigli e suggerimenti relativi alle misure di prevenzione della pandemia.

Mascherine a Messa, consigliate ma non obbligatorie

All’inizio del periodo estivo il Governo ha ancora allentato le misure di prevenzione della pandemia. Alla luce del nuovo quadro, riteniamo opportuno condividere i seguenti consigli e suggerimenti:

sintomi influenzali: è importante ribadire che non partecipi alle celebrazioni chi ha sintomi influenzali e chi è sottoposto a isolamento perché positivo al SARS-CoV-2;
utilizzo delle mascherine: in occasione delle celebrazioni non è obbligatorio ma è raccomandato;
igienizzazione: si continui a osservare l’indicazione di igienizzare le mani all’ingresso dei luoghi di culto;
acquasantiere: è possibile tornare nuovamente a usarle;
processioni offertoriali: è possibile svolgerle;
distribuzione della Comunione: si consiglia ai Ministri di indossare la mascherina e di igienizzare le mani prima di distribuire la Comunione;
unzioni: nella celebrazione dei Battesimi, delle Cresime, delle Ordinazioni e dell’Unzione dei Malati si possono effettuarle senza l’ausilio di strumenti.
I singoli Vescovi, nella considerazione delle varie situazioni e dell’andamento dell’epidemia nel loro territorio, possono adottare provvedimenti e indicazioni particolari”.

Obbligatorie ancora sui mezzi di trasporto

L’altro ieri si è riunito il Consiglio dei Ministri che tra i vari ordini del giorno aveva anche quello di prolungare l’obbligo di indossare le mascherine sui mezzi di trasporto. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha partecipato in videoconferenza dato la sua positività al Covid.

L’obbligo non vale sugli arei come già era stato indicato a maggio dagli Ecdc, ferma restando la normativa dei singoli Stati. Anche se negli ultimi giorni si registra un incremento dei casi e dei ricoveri, il governo ha optato per l’eliminazione di questa restrizione tanto cara al governatore De Luca. Solo sui mezzi di trasporto, nelle Rsa e nelle strutture sanitarie, dove ci sono pazienti fragili, le mascherine sono obbligatorie.

Potrebbe anche interessarti