La Circumvesuviana non è la peggiore d’Italia, utente di Trenord: “In Lombardia treni peggiori”

Circumvesuviana

La Circumvesuviana non è la peggiore d’Italia, c’è chi sta messo peggio. Almeno stando alle testimonianze degli utenti dei treni lombardi ed in particolare di una signora che recentemente è stata a Napoli.

Sono stata recentemente a Napoli – racconta – e ho usufruito della metropolitana, della Circumvesuviana e di un treno regionale per andare a Caserta, devo dire una sacrosanta verità: non ho mai trovato qui in Lombardia treni così efficienti, puntuali, con telecamere in ogni vagone, display dove vedere sempre dove sei in tempo reale e funzionanti! Tutto pulito e con un’assistenza sui treni e in stazione eccezionale per qualsiasi informazione. Bagni altamente tecnologici, seppur a un euro ma ben venga, biglietto della metro a 1,20!!! Questo affinché si rifletta ancora di più sullo schifo di trenord & company“.

La donna racconta di aver viaggiato in metro e sui treni della Circumvesuviana e di aver trovato servizi efficienti addirittura, a suo dire, migliori di quelli di trenord. Da anni gli utenti di questi treni denunciano una situazione di degrado e poca efficienza, peggio della nostra vesuviana.

Questa è la considerazione che hanno di noi al NORD. Vergognoso…“, è il commento al post della pagina satirica Circumvesuviana. Guida alle soppressioni e ai misteri irrisolti.

Legambiente, Circumvesuviana peggiore d’Italia

Secondo il report di Legambiente la Circumvesuviana è la peggiore in Italia. E’ quello che riporta il dossier Pendolaria di Legambiente, seconda solo alla Roma Nord-Viterbo e la Roma-Ostia Lido nella lista delle 10 linee peggiori d’Italia.

La denuncia di Legambiente: “Ogni giorno è una tragedia

Viaggiare in Circumvesuviana ogni giorno si trasforma in tragedia. Corse che saltano, linee soppresse, convogli revampizzati che non funzionano. Un inferno non solo per il caldo per migliaia di turisti e pendolari ostaggi di un ente che invece di far viaggiare treni e garantire efficienza del servizio a tutela dei pendolari e turisti, paradossalmente dai treni i viaggiatori li fa scendere. E come ciliegina sulla torta per pendolari e turisti arriva l’aumento del biglietto“, scrive Mariateresa Imparato, presidente Legambiente Campania.

Basta con il palleggio di responsabilità. Le chiacchiere stanno a zero. La Circumvesuviana è un servizio colabrodo che fotografa incapacità e inefficienza della classe politica sul fronte del trasporto pubblico. Alla politica per una volta chiediamo di tornare sulla terra e lasciare per un attimo il racconto fatto di lamentele, di scaricabarile, di scuse e di quello che era e potrebbe diventare. E’ una vera emergenza che richiede corresponsabilità di tutti gli attori. Mettete da parte le polemiche, e sedetevi al tavolo per affrontare nel breve e medio periodo una situazione vergognosa. Forse potrebbe aiutare se amministratori, presidenti, assessori scendessero tra la gente come dovrebbe fare la sana politica”, prosegue.

Una proposta: provate anche voi il brivido di una “giornata di ordinaria follia” e prendete un treno insieme ai pendolari e turisti magari nelle ore più torride. Tornerete sicuramente arricchiti di disservizi, disagi e di sconforto utili per per intervenire e tutelare i pendolari unici veri sconfitti di questa situazione che perdura da anni”, ironizza infine Imparato.


 

circumvesuviana post
circumvesuviana post

Potrebbe anche interessarti