Portici, inaugurate le panchine letterarie: da Pinocchio a Harry Potter

La villa comunale di Portici si è colorata di sogni con l’inaugurazione delle panchine letterarie. Realizzate su proposta del consigliere comunale Luca Manzo in collaborazione con il liceo artistico Nitti.

Il progetto è stato curato dal consigliere e dall’Assessore Maria Rosaria Cirillo. Quattro panchine letterarie installate in villa ed inaugurate sabato 9 aprile. Sono a forma di libro, con frasi e soggetti tratti dalla letteratura: da Dante Alighieri alla Cenerentola di Basile, Pinocchio ed Harry Potter.

Panchine letterarie a Portici, inaugurate in villa comunale

Portici è una città di grande tradizione culturale – sottolinea il sindaco Enzo Cuomo – Nello specifico, le panchine letterarie ci consentiranno di promuovere il nostro territorio anche attraverso l’arte“.

Si tratta – afferma invece l’assessore Cirillo – dell’ennesima iniziativa di promozione alla lettura promossa dall’amministrazione comunale di concerto con le scuola, in uno spirito di collaborazione che in questi anni ha saputo dare importanti risultati”.

Non è un caso – conclude il promotore dell’iniziativa, il Presidente Commissione Cultura Luca Manzo – che il nostro impegno ci ha permesso di essere insigniti dal Cepell (l’istituto autonomo del Ministero della Cultura) del prestigioso titolo di ‘Città che legge’. Le panchine letterarie collocate in villa comunale sono un ulteriore passo in avanti per continuare a caratterizzarci come Città del libro, allo scopo di puntare ad ottenere altri importanti riconoscimenti”.

Il commento del sindaco Cuomo

Con tanti bambini e bambine, – commenta ancora il primo cittadino di Portici – ragazzi e ragazze accompagnati da tantissimi genitori, dai docenti e dirigenti scolastici degli Istituti Comprensivi della Città, con il Rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II Prof. Lorito, il Presidente Commissione Consiliare Cultura Dr. Luca Manzo, il Direttore della Anton Dohrn Ing. Vecchi ed il Direttore del Museo di Pietrarsa Avv. Orvitti abbiamo inaugurato le panchine letterarie nella Villa Comunale.
Si sente dire che i giovani non amino leggere, ma basterebbe qualche buona idea per far si che anche i più riluttanti si avvicinino alla lettura”.

Occorre accompagnarli, – ha aggiunto – insegnare loro quanto sia grande il valore di un libro che ci aiuta a sviluppare creatività, a crescere e ad essere liberi. In questa direzione vanno le tante iniziative che stiamo portando avanti con le scuole del territorio per sviluppare l’interesse nella lettura. Abbiamo inaugurato delle panchine letterarie, vere e proprie panchine su cui sedersi , su cui sono raffigurati Dante Alighieri, Harry Potter, Cenerentola, Geppetto e Pinocchio.
La particolarità è che i personaggi sono stati realizzati dagli studenti del Liceo Artistico IIS Nitti che guidati dalla Dirigente Scolastica Immacolata Iadicicco, la Vice Preside Rossella Merone e dalle docenti Leo e Spada hanno dato vita a delle vere e proprie opere d’arte.
Il loro coinvolgimento è stato fondamentale perché crediamo nella partecipazione giovanile alla valorizzazione del territorio. La proposta dell’iniziativa parte dal Presidente della Commissione consiliare Luca Manzo che ha dato poi vita alla realizzazione con l’Assessore all’Istruzione Maria Rosaria Cirillo“.

Potrebbe anche interessarti