San Giorgio, tanti artisti si esibiscono gratis per la Pace in Ucraina: raccolti soldi e medicinali

san giorgio ucraina
Foto fb Giorgio Zinno

Bellissima serata ieri a San Giorgio a Cremano dove si è tenuto un concerto per la pace in Ucraina. Tantissimi artisti hanno partecipato gratuitamente allo spettacolo nello splendido parco di Villa Bruno per raccogliere fondi a favore della popolazione ucraina. Un’iniziativa organizzata d’accordo con il vicesindaco Pietro De Martino che ha visto anche la partecipazione di Di Maio.

SAN GIORGIO, CONCERTO PER LA PACE IN UCRAINA: RACCOLTI SOLDI E MEDICINALI

Soddisfazione è espressa dal sindaco di San Giorgio, Giorgio Zinno, che in un post su Facebook scrive:

Cari concittadini, ieri è stata una serata importante per la nostra comunità. Nello splendido parco di Villa Bruno si è svolto il Concerto per la Pace organizzato per raccogliere fondi a favore della popolazione ucraina, ma soprattutto per sentirci una grande comunità unita nella solidarietà e nella pace. All’evento ha preso parte il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio che, con la sua presenza, ha manifestato l’importanza e il valore delle iniziative che stiamo mettendo in campo con il mondo delle associazioni, le scuole e gli artisti per sostenere il popolo in guerra. Prima del concerto l’On. Di Maio ha incontrato una delegazione di bambine e bambini ucraini ospitati dai nostri concittadini che frequentano le scuole sangiorgesi, definendo i nostri cittadini “una comunità locale dal cuore grande e impegnata nell’accoglienza”.

La serata ha visto la partecipazione gratuita di tanti artisti, che ringrazio e a cui faccio i complimenti, ma soprattutto la generosità dei concittadini che hanno portato beni di prima necessità e medicinali (consegnati direttamente presso il punto raccolta della Protezione Civile) Dalla nostra San Giorgio a Cremano, come da tutte le comunità si é elevato un forte appello alla pace. Come ha ribadito ieri sera l’On. Di Maio, il nostro Ministero degli Esteri sta lavorando affinchè si stabilisca una tregua duratura e quindi un accordo definitivo per mettere fine a questo tragico conflitto. Ringrazio il Ministro anche per gli apprezzamenti positivi espressi nei confronti della amministrazione e della nostra bella comunità. I beni di prima necessità e i medicinali raccolti saranno consegnati, come già avvenuto finora, dalla Protezione Civile alle associazioni che tramite il Consolato provvederanno a farli recapitare nelle città dell’Ucraina dove vi è maggiore necessità. Questa onda di solidarietà e partecipazione conferma che siamo una grande comunità e che dobbiamo continuare ad alimentare la speranza di una pace definitiva per il bene di tutto il mondo“.

Potrebbe anche interessarti