Torre del Greco, centinaia di persone in strada per la marcia della pace: no alla guerra in Ucraina

marcia torre pace
Foto fb Comune Torre del Greco

Ormai sempre più città campane si stanno aprendo all’accoglienza dei profughi ucraini. Migliaia di donne e bambini in fuga dalla guerra cercano riparo dai paesi amici europei. La Campania è in prima fila sia nell’inviare aiuti che nel ricevere, anche presso le proprie abitazioni i cittadini ucraini.

TORRE DEL GRECO, IN MARCIA PER LA PACE

Anche Torre del Greco ha voluto dire il suo no alla guerra, è stata infatti organizzata questa mattina una marcia per la pace organizzata e promossa dalle forze attive e proattive del territorio. La manifestazione, partita da piazza Luigi Palomba, è successivamente giunta con corteo in piazza S. Croce, attraversando via Piscopia e via Salvator Noto, ed ha visto la massiccia presenza delle Scuole, del mondo associazionistico e della società civile. Presente anche il Decano del Presbiterio di Torre del Greco, don Salvatore Accardo che, in piazza Santa Croce, ha dato pubblica lettura di un messaggio di speranza​ dell’Arcivescovo di Napoli, Mons. Domenico Battaglia, indirizzato e rivolto alla città di Torre dl Greco.

LE DICHIARAZIONI DEL SINDACO

Presente anche il Primo cittadino Giovanni Palomba che ha dichiarato:

La pace è un’esigenza condivisa da qualunque popolo o Nazione, senza distinzione alcuna, ma​ che accomuna l’intera Umanità. Un bel momento di solidarietà umana e collettiva quello che questa mattina la comunità torrese ha voluto e saputo esprimere. Viviamo, ormai, da due settimane la tragica realtà della guerra in Ucraina, con il timore costante di un conflitto mondiale alle porte, e, quotidianamente stiamo assistendo a scene di pietà umana. È stato bello vedere la partecipazione di tanti nostri ragazzi, e di numerose forze sociali del nostro territorio, un momento di profonda unità per gridare ad una sola voce: Pace in Ucraina“.

Potrebbe anche interessarti