Rissa a Torre, il sindaco: “Hanno incendiato le luminarie. I genitori non li fermano”

rissa capodanno torre greco
Torre del Greco, rissa e luminarie rotte a Capodanno – Foto: Giovanni Palomba

Sulla maxi rissa tra ragazzi che si è consumata nel giorno della vigilia di Capodanno a Torre del Greco è intervenuto il sindaco Giovanni Palomba che, in diretta su La Radiazza, ha chiarito l’episodio.

Rissa di Capodanno a Torre del Greco: parla il sindaco

Il fatto è accaduto in via Marconi, nei pressi della circumvesuviana, davanti ad un noto bar corallino, dove diversi giovani hanno iniziato ad aggredirsi scambiandosi calci e pugni tra la folla. Immagini sconcertanti diffuse dal deputato Francesco Emilio Borrelli e che, in breve tempo, sono diventati virali sul web.

“E’ stata una rissa tra ragazzi sostanzialmente conclusasi lì, nessuno è andato all’ospedale. Notizie di altro non mi sono arrivate, ho chiamato i vigili urbani che mi hanno comunicato di aver saputo ma si è trattato di 5 minuti, come spesso accade in momenti in cui si beve. Poi è finita lì fortunatamente” – ha detto il primo cittadino.

“Anche lo scorso anno, sempre durante la vigilia, c’è stato qualcosa tra ragazzi. Sia il 31 dicembre che qualche giorno prima della rissa in questione, invece, sono state incendiate delle luminarie. E’ stata fatta una denuncia da parte della ditta che le ha installate, stiamo recuperando i filmati delle telecamere di videosorveglianza per cercare di capire” – ha continuato.

“Sicuramente saranno sempre cose di ragazzini, purtroppo però hanno distrutto totalmente dei simboli luminosi che erano stati messi in strada. Si tratta di teppisti e delinquenti con genitori che non li fermano, anzi forse li incitano pure da quanto ho sentito” – ha concluso.


Potrebbe anche interessarti