Maggio dei Monumenti 2016 con Carlo di Borbone e Napoli Capitale: ecco il programma

Carlo di Borbone

L’arte è di casa a Napoli e come lo scorso anno, anche questo, ci sarà il Maggio dei Monumenti. Il programma di quest’anno è stato il frutto di una cooperazione tra il Comune e gli enti di alta cultura cittadina.

Il Maggio dei Monumenti 2016 sarà dedicato al trecentenario della nascita di re Carlo di Borbone e al Settecento musicale artistico e culturale con focus su Giovanni Paisiello a duecento anni dalla morte. L’apertura dell’evento culturale avrà luogo il 1° maggio a Palazzo San Giacomo, il palazzo del sindaco, il quale ospiterà il Coro delle Voci Bianche del Teatro San Carlo nel pomeriggio. Simultaneamente, sul lungomare liberato ci saranno una serie d’immagini e suoni sul Castel dell’Ovo per celebrare la Festa dei Lavoratori.

Le collaborazioni sono state tante. Tra gli enti che hanno collaborato per la realizzazione dei vari eventi del Maggio dei Monumenti 2016 ci sono: l‘Accademia di Belle Arti, che ha curato come la campagna visiva, il Teatro di San Carlo, il Polo Museale della Campania, il Museo di Capodimonte, il Conservatorio di Napoli San Pietro a Majella, la Biblioteca Nazionale.

Oltre ai precedenti istituti hanno cooperato anche diversi gruppi cittadini come il Centro Studi Interdisciplinari Gaiola Onlus, la Fondazione Centro di Musica Antica Pietà dei Turchini, l’Associazione Progetto Museo, l’Associazione Domenico Scarlatti e l’Associazione musicale Golfo Mistico.

Il programma sarà assai vario, ricordiamo gli itinerari vichiani i quali saranno a cura degli studiosi del Certamen vichiano coordinati dal Professor Domenico Bianco che si concluderanno con una lectio magistralis del Professor Aldo Masullo sulla figura di Gianbattista Vico il 30 maggio al Convento di San Domenico Maggiore.

Oltre alle centinaia di visite guidate tematiche a cura delle associazioni, delle cooperative e delle guide turistiche ci sarà anche un progetto chiamato La scuola adotta un monumento. Questo sarà curato dalla Fondazione Napoli 99 con gli studenti.

Inoltre con il progetto Welcome to Naples saranno in questo mese potenziati i servizi di accoglienza qualificata ai turisti. Difatti ci saranno diverse guide turistiche abilitate poste in luoghi strategi sul territorio napoletano come piazza del Gesù, Maschio Angioino slargo antistante il Porto di Napoli e presso il Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

In conclusione, dal 30 aprile all’8 giugno, ci sarà l’ esposizione in omaggio a opere e interventi di Carlo III di Borbone a cura dell’Associazione Presepistica Napoletana, presso il complesso monumentale dell’annunziata precisamente al salone delle colonne.

Clicca qui per leggere il programma completo

Questo il video della presentazione dell’evento:

[youtube width=”100%” height=”360″]http://youtu.be/42lc0nwPSZ4[/youtube]

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più