Villa Lysis a Capri: un monumento unico al mondo a picco sul mare

Un altro bellissimo gioiello di Capri, dopo Villa Jovis, è Villa Lysis, nota anche come Villa Fersen, anche questa costruita a picco sul mare. La villa fu progettata all’inizio del Novecento dall’architetto Edouard Chimot per volere del nobile francese Jacques d’Adelswärd Fersen che ne fece la sua residenza.

Fersen collezionava nella villa oggetti di arredamento provenienti dai suoi viaggi in Oriente. La villa è in stile liberty, con influenze neogotiche e neoclassiche e sorge sulla collina di Tiberio, nella parte nord, a pochi passi da Villa Jovis.

Inizialmente fu chiamata “La Gloriette”, poi le venne dato il nome Lysis, un omaggio a Liside, discepolo di Socrate. Più che dimora divenne un vero e proprio rifugio per Fersen che volle allontanarsi dagli scandali che lo avevano travolto in patria. Difatti qui visse la sua storia d’amore con il giovane romano Nino Cesarini.

L’edificio presenta una facciata che ricorda molto un tempio greco: al pianterreno si trova un pronao poggiante su quattro colonne ioniche e preceduto da un’ampia scalinata.

Sull’architrave si può leggere l’iscrizione in latino che Fersen volle dare come benvenuto ai suoi ospiti, e che ben rappresenta lo spirito con cui il barone abitò questo luogo: “Amori et dolori sacrum”, luogo sacro all’amore e al dolore.

Il piano terra era riservato un tempo alla veranda, al salone e alla biblioteca; al piano superiore si trovano la camera di Nino Cesarini e la stanza da letto del barone Fersen, molto luminosa con tre finestre che affacciano sul Golfo di Napoli e il Monte Tiberio. Lungo il corridoio si inseriscono la camera per gli ospiti e la sala da pranzo. Nel seminterrato ci sono gli spazi che un tempo erano riservati alla servitù e la famosa camera cinese dove il nobile francese amava fumare oppio.

Tutta la villa è circondata da un meraviglioso giardino dove si trovano bellissime fontane con statue, quasi sempre raffiguranti il giovane amante del barone. Tantissimi artisti, intellettuali e poeti facevano tappa a villa Lysis, durante le loro visite all’isola di Capri e ne decantavano la sua bellezza.

All’interno della villa troviamo varie contaminazioni stilistiche: le sinuose forme dell’art noveau, lo stile Luigi XVI e molti altri.

Oggi la villa è di proprietà del Comune di Capri, è aperta al pubblico e vi si svolgono diversi eventi culturali, artistici e musicali.

INFORMAZIONI:

Dove si trova: Via Lo Capo, 12, 80076 Capri NA

Orari di Apertura: Maggio-Settembre- Ottobre: ore 10.00-18.00 – Giugno-Luglio-Agosto ore 10.00-19.00 – Novembre-Dicembre ore 10.00-16. Chiusura settimanale: mercoledì.

Come arrivarci: da Piazza Umberto, per via Le Botteghe, Fuorlovado, Croce, Tiberio e Lo Capo

Costi: 2 euro; per i minori aventi meno di 12 anni e per i residenti a Capri e ad Anacapri l’ingresso è sempre gratuito.

Fonti:

www.capri.it

www.capritourism.com

www.ioviaggio.it

www.villalysiscapri.com

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più