Inaugurato il Museo Virtuale di Cales: per scoprire le bellezze del sito archeologico

Foto Claudio Izzo
Foto Claudio Izzo

Calvi Risorta è un piccolo centro dell’Alto Casertano, situato fra i monti trebulani e il massiccio dell’ex vulcano di Roccamonfina, in una delle zone più fertili della Campania.  Nonostante superi a malapena le 5000 unità, il territorio di Calvi fra reperti archeologici (l’Antica Cales), siti d’interesse (il castello Aragonese) e  primizie enogastronomiche (il Guanto Caleno) è indubbiamente uno dei punti nevralgici della Campania dal punto di vista delle potenzialità, che da qualche giorno con la realizzazione del Mu.Vi.Ca (Museo Virtuale Cales) più che inespresse sono in fase di decollo.

Foto Claudio Izzo
Foto Claudio Izzo

L’inaugurazione del Museo, ubicato in due sale e dell’Istituto Comprensivo Cales- Salvo D’Acquisto, in via Oreste Mancini, del 16 dicembre ha riscontrato un discreto afflusso di visitatori e giudizi più che lusinghieri. La realizzazione del  Museo è il frutto di un percorso che si è concretizzato sulla spinta della rete ArcheoCales, una sinergia di realtà associative  del territorio caleno composta da: ArcheoCales, Piccola Libreria 80mq, Pro Loco Cales Novi, Azione Cattolica Visciano, Gruppo Scout Sparanise e Comitato Alpini Italiani di Calvi Risorta. La rete di associazione ha potuto contare sull’appoggio della Chiesa Valdese con i proventi dell’8 per mille, del patrocinio della Soprintendenza archeologica di Caserta e di Benevento e del comune di Calvi Risorta. Il Museo si trova a pochi chilometri del sito dell’Antica Cales, una delle città più importanti del periodo romano in Campania, che nel III secolo avanti Cristo ebbe il suo periodo di massimo splendore, essendo sede di una delle quattro prefetture campane designate dal senato Romano, con circa 65000 abitanti ed una moneta propria, il “ Caleno”. La piattaforma digitale del Mu.Vi.Ca concepita dalla rete ArcheoCales descrive il territorio caleno nella sua interezza, aggregando i luoghi di interesse e le specialità tipiche del posto; dato non irrilevante, inoltre, è la facilità d’interazione del portale, utilissima per persone di poca esperienza e poca confidenza con internet.

Foto Claudio Izzo

Il Mu.Vi.Ca con la sua presenza e l’ausilio della piattaforma online potrebbe contribuire non poco a promuovere le peculiarità di Calvi Risorta, con benefici enormi per le attività e la popolazione locale, non a caso la sua inaugurazione è stata oggetto anche di un interessante articolo sul portale di National Geographic Italia.

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più