Fantasmatica. Dare voce alla cultura si deve e si può!

cultura

Troppe volte la cultura è invisibile come un “fantasma”. Sempre di più la cultura è messa in un angolo da una società troppo materialistica ed informatizzata che appare sempre meno interessata ad ascoltare la voce del suo passato e della sua cultura. Per fortuna, esistono realtà che si impegnano ad ascoltare la voce della cultura ed a divulgarla come l’associazione culturale Fantasmatica!
L’associazione culturale Fantasmatica nasce nel 2011 dalla volontà di un gruppo di amici riunitisi attorno alla comune concezione della cultura come fondamento della convivenza sociale. Infatti obiettivo principale di Fantasmatica è quello di ricollocare la cultura al centro della vita sociale, provando a riempire il vuoto creato dalle politiche di austerità e dai tagli alla cultura.Diego Rossi, Socio Fondatore di Fantasmatica, così spiega il lavoro dell’associazione:Promozione sociale, per noi, vuol dire innestare reti di sinergia, promuovere, attraverso itinerari culturali (sia in senso letterale che in senso figurato) percorsi di formazione e di dotazione di senso, per riscoprire e dar respiro all’anima della città”.

Angelo Custode Zilda Naples

L’impegno sociale e culturale di Fantasmatica si traduce in un’intensa attività didattica e laboratoriale, svolta nella sede dell’associazione, dedicata alla scrittura narrativa, poesia giapponese in lingua italiana, presentazioni di libri, cineforum, percorsi di lettura collettiva, seminari di filosofia e convegni. Attività, questa, che mira sia alla diffusione della cultura orientale e il confronto interculturale, sia alla promozione della cultura in generale.
Oltre a queste attività, Fantasmatica è costantemente impegnata nell’organizzazione e promozione di iniziative ed eventi culturali. Infatti l’associazione propone diversi itinerari alla scoperta e alla riscoperta del Centro Storico di Napoli, tra cui un “tour” dedicato alla Street Art partenopea che ha avuto notevole successo, stimolando processi creativi virtuosi, che hanno visto Fantasmatica protagonista in progetti come il documentario di Tommaso Battimiello e Giuliano Russo, “Street Heart”, Icarus 2013. Un altro evento di rilievo è l’appuntamento annuale con “Fuga dalla Peste”, una giornata dedicata alla lettura di racconti e alla convivialità, che si svolge in una località “fuori porta”, diversa ogni anno, alla scoperta di luoghi piacevoli e inusitati. Quest’anno si svolgerà verso fine giugno a Chiaiano, presso le neonate Fattorie Vodisca, un luogo incantato, interno alla città ma “fuori dal mondo”.

Noemi Giulia Fabiano e Alfonso Gentile

Ancora tra le attività da citare si ricorda l’itinerario dal titolo “L’amore tanto meraviglioso”dedicato alla vita e ai luoghi di Lucrezia d’Alagno, promosso dal Forum delle Culture, nonché l’organizzazione della Notte dei Musei presso Castelnuovo, con una serata di rievocazione storica. La ricca offerta di Fantasmatica non può che attirare un pubblico molto variegato. Ma circa la tipologia di pubblico, Diego Rossi spiega dettagliatamente l’idea di pubblico per Fantasmatica: noi non intendiamo proporci ad un “pubblico”, nel senso che, di solito, tendiamo ad integrare i partecipanti all’interno dell’associazione, proprio perché non concepiamo la nostra attività come un’attività di “consumo”, ma sempre come un processo di crescita collettiva, in cui chi partecipa lo fa attivamente. E per questo non abbiamo mai pensato di individuare un “target” particolare”.

Fantasmatica

Ma anche per Fantasmatica le difficoltà non mancano. Essere un’associazione vuol dire confrontarsi ma più spesso scontrarsi con un sistema refrattario alle iniziative più originali ed innovative. Diego Rossi così spiega la questione: Per “sistema” intendo l’insieme complessivo delle relazioni, politiche economiche sociali, tra enti, istituzioni private e pubbliche, aziende e associazioni, che tendono a reiterare le stesse logiche e gli stessi schemi, anche quando queste logiche hanno condotto e conducono a pessimi risultati. Spesso non si tratta di cattiva volontà o di interessi privati, come si potrebbe credere, ma semplicemente dell’incapacità di produrre alternative efficaci a procedure e norme non scritte che, però, sono per lo più ritenute ovvie e “naturali”.

Maria Rosaria Falcone - Maggio dei Monumenti (1)
Nonostante le difficoltà, il bilancio di Fantasmatica è positivo, come afferma Diego Rossi: “Sicuramente dobbiamo ancora crescere molto – ma non abbiamo fretta, perché siamo convinti che le cose migliori siano quelle che maturano lentamente. L’importante è che riusciamo sempre a migliorare, un passo alla volta”. Uno degli obiettivi immediati di Fantasmatica sarà quello di incrementare gli itinerari e i percorsi all’interno della città, facendoli diventare degli appuntamenti fissi. Infine, infittire la rete con le realtà più creative e innovative, per creare sinergie tra associazioni, imprenditori, botteghe artigiane, istituzioni.

I progetti sono tanti. E anche il lavoro, di conseguenza, è tanto. Ma, in ogni caso, ormai sappiamo per certo che ne vale la pena!”

In bocca al lupo ai nostri amici di Fantasmatica per tutti i loro interessanti progetti!

Per saperne di più su Fantasmatica:
Logo Fantasmatica 01 copia

 

 

Web: fantasmaticablog.blogspot.it
Mail: assfantasmatica@gmail.com
Pagina facebook: Associazione Fantasmatica Aps
Telefono: 366 334 8735
Sede: Vico S. Nicola al Nilo 5/a, Napoli

 

 

Potrebbe anche interessarti

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy