Pasta sfoglia? Ecco la ricetta per prepararla in casa

pasta-sfoglia

La cucina, è il luogo in cui riusciamo a dare spazio alle nostre emozioni, si cucina per amore, con passione e dedizione, con l’ingrediente fondamentale che è la fantasia.

Molti dei piatti che proponiamo sulle nostre tavole, sono frutto di ricette inventate e o rivisitate che danno vita sempre a nuovi sapori. Gli amanti della cucina, adorano sperimentare, mettersi in gioco e lo fanno con la consapevolezza che per alcune invenzioni culinarie occore far fede a ricette base che non cambiano mai.

La ricetta che vogliamo proporvi oggi, è quella della pasta sfoglia. Questo tipo di pasta, è ottima per preparare ricette dolci o salate, che siano rustici, voulevant, prussiane, sfoglini, cornetti insomma tutto ciò che richiede l’impiego di una base di pasta fresca e sfogliosa.  Gli ingredienti sono pochi, semplici e quasi sempre presenti in casa, il procedimento invece richiede un po’ più di attenzione, dal momento che si tratta di una ricetta laboriosa e precisa, affinché possa riuscire al meglio. Vediamo insieme cosa occorre e come si prepara.

-Ingredienti:

  • 250 g di farina
  • 125 ml di acqua fredda
  • 1 cucchiaino di sale
  • 190 g di burro

-Procedimento:

In una ciotola, versare la farina e creare centralmente un buco. Sciogliere 40 g di burro e una volta fatto raffreddare completamente, aggiungerlo al centro della farina, insieme all’acqua fredda e il sale.

Impastare energicamente, fino a quando gli ingredienti liquidi saranno ben amalgamati alla farina, e si riuscirà a formare un panetto unico, incidere sulla parte superiore una croce, coprire la ciotola con pellicola trasparente e poi lasciar riposare in frigo per 30 minuti.

Trascorsa la mezz’ora di riposo in frigo, posizionare il panetto su di un piano da lavoro infarinato e con l’aiuto di un matterello stenderlo a forma di croce. Posizionare al centro il pezzo di burro da 150 g, freddo di frigo e precedentemente appiattito tra due fogli di carta forno.

Sigillare il burro ripiegando i quattro lembi, sovrapponendoli tra loro, avendo cura di chiudere bene i bordi. A questo punto, sempre con il matterello stendere il panetto, formando un rettangolo di pasta di circa 25 x 45 cm.

A questo punto, suddividere mentalmente il rettangolo in tre parti uguali, piegare un terzo del panetto verso il centro e ripetere la stessa operazione con l’estremità opposta, sovrapponendola alla parte già adagiata al centro. Con un pennellino da cucina, eliminare la farina in eccesso. Chiudere il panetto nella pellicola trasparente e far riposare in frigo nuovamente, per altri 30 minuti.

Trascorsa la seconda mezz’ora di riposo, prendere il panetto, riposizionarlo sul piano infarinato e stenderlo nuovamente in forma rettangolare, ruotare di 90 gradi, stendere ancora in forma rettangolare e ripiegarlo un’altra volta in tre parti, chiuderlo nella pellicola trasparente e posizionarlo ancora in frigo.

L’operazione di sfogliatura, per un’ottima riuscita, dovrà essere ripetuta per ben 6 volte, e tra una volta e l’altra è necessario il tempo di riposo di 30 minuti in frigo.

Terminato il processo di sfogliatura, avvolgere la pasta sfoglia nella pellicola trasparente e posizionarla in frigo e usarla solo dopo averla fatta riposare almeno un’ora o meglio ancora il giorno dopo.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più