Grande successo per la rassegna musicale Pomigliano Jazz: gli eventi in programma

Pomigliano Jazz Festival
Pomigliano Jazz Festival sul cono del Vesuvio

Grande successo per il Pomigliano Jazz Campania con eventi in programma dal 16 luglio e fino 31. Per questa 27esima edizione della rassegna estiva ci saranno concerti in diversi luoghi della Regione come Pomigliano d’Arco, Avella, Boscoreale ed anche sul cratere del Vesuvio per uno spettacolo davvero suggestivo.

Il programma prevede anche alcuni big come Enzo Avitabile e Marco Zurzolo.

IL PROGRAMMA DEL POMIGLIANO JAZZ FESTIVAL

21 LUGLIO ALLE ORE 21

Nuove emozionanti versioni vocali di composizioni originali del gigante del jazz internazionale, il pianista Enrico Pieranunzi. Il 21 luglio al Museo del Parco del Vesuvio di Boscoreale, il nuovo progetto “Cantare Pieranunzi” fortemente voluto dalla talentuosa cantante partenopea Valentina Ranalli che, profondamente ispirata dai brani del musicista romano, ha messo su di essi intriganti testi in italiano, inglese, francese (in un caso, anche in napoletano) e, insieme allo stesso Pieranunzi, ha dato loro una nuova veste vocale che ne esalta la suggestione narrativa. Un incontro tra generazioni, l’appassionante rappresentazione in suoni e parole di una intensa, creativa simbiosi artistica. Il concerto sarà aperto dal trio Francesco Marziani al pianoforte, Antonio Napolitano al basso elettrico e Massimo Del Pezzo alla batteria.

Sabato 23 luglio il Museo del Parco Nazionale del Vesuvio di Boscoreale accoglierà l’esibizione esclusiva di Avishai Cohen Trio. Il bassista, cantante e compositore israeliano presenterà il suo ultimo lavoro discografico “Shifting Sands”, pubblicato a maggio di quest’anno con la sua nuova formazione in trio, che include il pianista Elchin Shirinov e la batterista Roni Kaspi. Il concerto sarà aperto dal dj-set di Marco De Falco

Domenica 24 luglio, sul cratere del Vesuvio, ideale centro di quell’antico incontro, la musica di Raiz e Avishai Cohen – con i tasti bianchi e neri del pianoforte di Francesco Nastro – celebra la convivenza come arte della mescolanza e della mediazione, fondamento di ogni civiltà che voglia chiamarsi ancora umana.

Con un repertorio che attinge alla canzone napoletana e alla ebraico-sefardita, fino al pop israeliano, passando per il jazz e la tradizione. Nel solco della vocazione cosmopolita di due artisti che, consapevoli delle proprie radici, si divertono a confrontarsi fino a confondersi.

Due leggende della musica cubana alla XXVII edizione del festival Pomigliano Jazz. Venerdì 29 luglio 2022, al Parco Pubblico di Pomigliano d’Arco, va in scena il concerto di Chucho Valdés & Paquito D’Rivera con il loro Reunion sextet. Dopo aver iniziato il tour lo scorso maggio al Mastercard Jazz Fest di San Juan, Porto Rico, adesso arrivano anche in Europa per una serie di date esclusive. Oltre all’Italia – dove terranno due concerti – faranno tappa anche in Spagna, Polonia, Germania, Francia, Svizzera e Grecia.

Il concerto sarà aperto dalla performance di musica elettronica del duo Francesco Piccinno e Marco De Falco e a seguire dal nuovo progetto del pianista Francesco Nastro e il sassofonista Marco Zurzolo.

Sabato 30 luglio al parco pubblico di Pomigliano d’Arco va in scena una produzione originale del festival diretto da Onofrio Piccolo, che vede il cantautore e compositore partenopeo Enzo Avitabile dialogare con alcuni tra i migliori jazzisti campani riuniti nella ONJ Orchestra Napoletana di Jazz diretta dal maestro Mario Raja. Sul palco si darà vita a un concerto speciale che ripercorre dal vivo il percorso artistico di Avitabile attraverso brani significativi, dialoghi, idiomi del mondo, canti devozionali e incontri che hanno segnato la sua vita-musica.

pomigliano jazz
Enzo Avitabile

Il concerto sarà aperto dalla performance di musica elettronica del duo Francesco Piccinno e Marco De Falco e a seguire dal nuovo progetto del batterista Claudio Romano dedicato a Max Roach.

Il chitarrista norvegese Eivind Aarset, chiuderà il festival esibendosi con il suo quartetto domenica 31 luglio 2022, al Parco Pubblico di Pomigliano D’Arco. Nella seconda delle due date italiane di questa estate presenta “Phantasmagoria, or A Different Kind of Journey”, l’ultimo lavoro dell’Eivind Aarset Quartet pubblicato lo scorso settembre. Un progetto discografico basato sulle esperienze dal vivo negli ultimi cinque anni, con un approccio più ruvido rispetto ai precedenti lavori.

Il concerto sarà aperto dalla performance di musica elettronica del duo Francesco Piccinno e Marco De Falco e a seguire dal quintetto De Rienzo-Zurzolo-Fimiani-Riva-Sessa dal titolo “Viaggio in Italia”.

Giovedì 28 luglio 2022 ore 20:30

L’Orchestra del Ritmo e dell’Improvvisazione nata da “Young Jazz Lab” si esibisce il 28 luglio (ore 20:30) al Parco pubblico di Pomigliano d’Arco, nell’ambito della XXVII edizione di Pomigliano Jazz in Campania, con un “fuori programma” che ripropone l’innovativo repertorio sperimentato dalla formazione che riunisce gli studenti delle scuole che partecipano al progetto. Dopo i concerti a Pomigliano e al Politeama di Napoli, e i cori di “Jazz Voice” a Salerno, Caserta e Napoli, le attività di “Young Jazz Lab” ripartiranno dopo l’estate, con la ripresa delle attività scolastiche. Restano ancora da concludere i percorsi di “Jazz Voice” ad Avellino e Benevento; e certamente qualche nuova iniziativa per riprendere e rilanciare il percorso esperienziale “Sound Stories”, presso il Palazzo dell’Orologio di Pomigliano d’Arco, a cui hanno partecipato con entusiasmo, nei mesi scorsi, circa 2.000 studenti delle scuole della Campania coinvolte nel progetto.


GLI EVENTI A NAPOLI

Potrebbe anche interessarti