Torna la Notte della Tammorra a Napoli, due giorni di balli e canti in piazza: ingresso libero

notte della tammorra
Notte della Tammorra

Torna la Notte della Tammorra a Napoli, a Piazza Mercato, per anni sede dell’evento dedicato agli appassionati di questo ballo tipico del Sud Italia.

Notte della Tammorra 2022 a Piazza Mercato

La festa torna in questa piazza dopo 9 anni mentre negli anni precedenti è stata organizzata tra Piazza Plebiscito e la Rotonda Diaz. Ma storicamente è in questa piazza che è diventata popolare la Notte della Tammorra.

L’appuntamento è per il 16 e il 17 settembre 2022 ed è promossa dal Comune di Napoli e da Napoli Città della Musica. Questo festival della musica e della cultura popolare è stato ideato dal grande Carlo Faiello, compositore e musicologo napoletano, esperto di Tammorra.

A fine agosto a Piazza Mercato ci sarà anche il concerto di Peppe Barra.

Il programma ancora non è stato pubblicato.

Cos’è la Tammorra

La tammorra è lo strumento principale della tradizione campana. Accompagnava il duro lavoro dei campi, ma era anche il mezzo per l’approccio amoroso, la conquista della donna e dell’uomo che solo in queste occasioni godevano di una relativa libertà. Le origini della tammurriata si perdono nella notte dei tempi; essa è senza dubbio una delle più sensuali e seducenti forme di ballo ed affonda le sue origini nelle antiche danze greche e, probabilmente, nelle antiche danze delle genti campane, come i Sanniti. Appartiene al gruppo della tarantella dell’Italia meridionale, è diffuso in Campania, lungo la costa tirrenica e nelle aree immediatamente interne, a partire dal casertano (un tempo comprendente anche territori dell’attuale basso-Lazio), all’area domiziana, a quella vesuviana sino al Nolano nell’interno, all’agro nocerino-sarnese e ai Monti Lattari e alla penisola sorrentina.

Superato il medioevo, a Napoli, il ballo assume due forme diverse, una più sobria  legata al mondo delle corti e l’altra che continua a mantenere le sue caratteristiche originarie, conservando però,  in entrambe, una forte componente erotica. Nel corso dei secoli la tarantella ha affascinato scrittori, studiosi ed intellettuali che venivano da ogni parte del mondo, come GoetheLamartineMme de Staël , che ad essa dedicarono molti scritti e ricerche.


Info

Quando: 16 e 17 settembre 2022 dalle 20.30
Dove: Piazza Mercato a Napoli
Costo:la partecipazione è gratuita
Evento Facebook

Potrebbe anche interessarti